Psg City, gol di Marquinhos: la reazione inaspettata di Pochettino

Maurizio Pochettino psg City
Maurizio Pochettino (GettyImages)

Psg City, stacco imperioso di Marquinhos e gol: la reazione di Pochettino è tutta particolare.

Avversari in campo da calciatori, uno contro l’altro in un Tottenham-Manchester City che è rimasto nella storia per un gol annullato nel finale, ancora difronte oggi. Guardiola e Pochettino guidano due squadre che stanno disputando una finale anticipata. Spettacolo e stelle in campo nei club degli sceicchi, ma alla fine uno solo riuscirà a giocarsi l’ultimo atto della Champions League.

Il Psg ha messo subito in discesa il doppio confronto con uno stacco imperioso di Marquinhos. Il difensore su calcio d’angolo ha svettato più in alto di tutti approfittando della marcatura a zona degli avversari, non impeccabile. Oltre al gol, le telecamere hanno colto la strana reazione di Pochettino dopo la rete del Psg contro il City. Un’esultanza assolutamente inedita per una semifinale di Champions.

Leggi anche: Ranking Uefa, che sorpresa: Atalanta la migliore di tutti

Psg City, l’incredibile reazione di Maurizio Pochettino dopo il gol

psg city pochettino
Pochettino e Guardiola, tecnici di Psg e Manchester City (Getty Images)

La zuccata di Marquinhos è il primo gol di un doppio confronto che si preannuncia infuocato. Guardiola incassa una rete pesante al Parco dei Principi, e dopo lo svantaggio ha reagito con una smorfia che testimonia le difficoltà nel difendere contro la squadra delle stelle. Ancora più particolare quella del suo collega. Nel 2019 la sfida fra i due si infuocò. Fu il Tottenham a passare grazie ad un gol annullato al City nel finale, che avrebbe cambiato l’esito della gara.

https://twitter.com/KSport24/status/1387487487879258119

Di quella partita resta l’immagine di Guardiola in ginocchio e dell’esultanza di Pochettino. Oggi l’ex Spurs invece ha gioito in maniera tutta particolare. Dopo il gol del vantaggio contro il City, Pochettino è rimasto immobile con le mani in tasca sulla panchina del Psg. Una esplosione di gioia incredibilmente contenuta, che sembra quasi impossibile per una semifinale di Champions. E’ quella di un tecnico che sa che il cammino è ancora lungo contro Guardiola, ma che di sicuro avrà pensato a quella assurda e incredibile partita del 2019.