Ligue 1, rissa alla fine di Monaco-Lione: ci sono diversi espulsi-VIDEO

rissa monaco lione
Monaco Lione 2-3 (twitter)

La rissa tra Monaco e Lione di ieri a fine partita, ha visto protagonisti anche alcuni italiani poi espulsi.

A 3 giornate dalla fine del campionato probabilmente il Monaco dice addio ai sogni di gloria in Ligue 1, lasciando al PSG e al Lille giocarsela da soli per il titolo. Difatti, nel posticipo domenicale la squadra di Kovac ha perso 3-2 contro il Lione, ma a far parlare  è senza dubbio la rissa di fine partita.

Ad essa, ci si arriva dopo la fine del match, dopo il gol Cherki all’89esimo minuto su assist di De Sciglio. Proprio questi, è uno dei protagonisti della zuffa, a causa della quale poi verrà addirittura espulso così come il compagno Marcelo Antônio Guedes Filho.

La rissa tra Monaco e Lione, fa danni anche nella squadra di Kovac. Infatti, hanno ricevuto il rosso diretto Pellegri e Geubbels. Certamente, gli animi tesi si erano già fatti sentire in occasione dell’espulsione di Caqueret, che aveva lasciato in 10 al 70esimo la squadra di Garcia.

Leggi anche >>>Balotelli stende la Salernitana con il suo Monza: è tornato Super Mario?

Leggi anche >>> Inter, il futuro è già delineato: tutte le mosse di Suning e Marotta

Ligue 1, per Monaco e Lione è corsa Champions

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da AS Monaco 🇲🇨 (@asmonaco)

Dopo la sconfitta e la rissa contro il Lione, il Monaco adesso deve pensare a difendere il 3 posto, e cioè l’ultimo per andare in Champions League, proprio dalla squadra di Garcia. A 3 giornate dal termine, Kovac e i suoi si trovano a 71 punti, 1 in più dei rivali.

Tra l’altro, sarebbero ancora in corsa per il titolo, ma sono 5 le lunghezze dal Lille capolista, e 4 del PSG secondo. Kovac, dopo il parapiglia di ieri, deve riprendere la squadra e riportarla serenamente sulla giusta via, altrimenti si rischia di compromettere l’obiettivo stagionale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Olympique Lyonnais (@ol)

Garcia, pure, dal canto suo, deve cercare di sfruttare l’onda lunga della vittoria sul Monaco, così da mettere pressione ai rivali. Il calendario, vede la sua squadra giudice della lotta salvezza contro Lorient e Nimes, più il Nizza già sicuro della permanenza nella massima serie.

La rissa di Monaco-Lione, dunque, ci ha mostrato l’altissima tensione che si può trovare in questo convulso finale di stagione. Del resto, ci si gioca il campionato e adesso la Champions, e nelle prossime 3 partite non si può più sbagliare.