Torino chiede spazio: contro il Parma serve la vittoria

Belotti capitano Torino - Getty Images
Chiede spazio in classifica i granata, con i gol del loro capitano - Getty Images

Il Torino contro il Parma cerca solo i tre punti. Entrati nel vivo della salvezza, i giocatori di Davide Nicola vogliono ora cercare un arrembante rush finale.

Obiettivo tre punti. Per il Torino non c’è nulla di diverso nel match di stasera contro il Parma. È il Monday night che seguiranno con attenzione tutte le squadre con patemi di salvezza, perché il Torino è terzultimo a quota 31 ma sta creando grattacapi a tutti.

Con una gara da recuperare (il 18 maggio in casa Lazio), la squadra di Davide Nicola è quella che ha dato maggiori segnali di ripresa e, al di là del ko interno contro il Napoli, ha dimostrato di essere viva e vegeta. Capace anche di colpi importanti, ritrovando vittorie, uomini e motivazioni. Non è un caso che il Torino sia diventato un avversario capace di fare punti contro chiunque. I tre conquistati contro la Roma e anche il pareggio nel derby della mole contro la Juventus ne sono una dimostrazione.

Da notare anche la verve dell’attacco, che ha ritrovato anche Belotti, come spinta e motore del collettivo granata. Azzeccatissimo l’innesto di Sanabria, rivitalizzato Zaza che sembra almeno un giocatore ritrovato. Il merito del tecnico granata è aver ridato a tutti gli elementi un motivo valido per andare in campo, non dandosi già per spacciati.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Ultima stagione per il capitano granata?

Due squalifiche l’ostacolo contro una squadra già arresa

Belotti in contrasto - Getty images
Nella sfida di andata, Belotti capitano del Torino sfida Bruno Alves, omologo del Parma – Getty images

Nel Torino l’assenza più pesante è senza dubbio quella di Rolando Mandragora. L’espulsione contro il Napoli vale così la squalifica per stasera, in cabina di regia ci sono dubbi su chi sostituirlo. L’ex Udinese e Crotone in pochi mesi ha colmato un gap atavico dei granata, che mai hanno brillato in precedenza per costruzione del gioco.

I dubbi sul sostituto permangono, Rincon è inadatto, Verdi sta facendo altro in mezzo al campo, ma anche lui è stata appiedato dal giudice sportivo per somma di ammonizioni. Linetty o rispolverare Baselli appaiono le soluzioni più plausibili, non discostandosi da un modulo come il 3-5-2 che ormai dà certezze e non paure.

Soprattutto, il Torino giocherà in casa contro un Parma ormai arreso. Perdere per due volte 4-3 è stata la mannaia definitiva del gruppo emiliano. Che costruisce pure lì davanti, ma in difesa ha manifestato parecchi problemi.

Il Parma allo stadio Olimpico andrà in campo per salvare almeno la dignità, avendo ormai certificato il ritorno in Serie B dopo tre stagioni. D’Aversa fa la conta dei disponibili, ma anche di chi potrebbe rivelarsi utile alla causa nel prossimo futuro. Non è un caso che Dierckx potrebbe trovare spazio in difesa nuovamente dal primo minuto, così come è previsto uno spezzone per Traorè. Di cui si dice un gran bene, classe 2004, la Panini addirittura gli ha dedicato una instant card. Una delle poche notizie liete in una stagione da archiviare al più presto.