Centrocampo, problema Fiorentina: mercato, pensaci tu

Bonaventura disperato - Getty Images
Jack Bonaventura unico acquisto con lode della mediana viola - Getty Images

Centrocampo della Fiorentina da rifare o quasi. In pochi prendono responsabilità, il mercato potrà aiutare i viola in mezzo alla mediana.

Il grande assente della stagione è stato il centrocampo della Fiorentina. In particolare al centro, la sensazione è stata sempre quella di una grande mancanza. A volte di colpi, a volte di personalità, anche i leader più esperti hanno spesso mancato l’appello.

Così, sia Iachini che Prandelli hanno dovuto cercare di arginare una grande falla nel sistema di gioco. Il centrocampo della Fiorentina è spesso un vuoto, una sorta di bug temporale dove non c’è la famigerata densità, e nemmeno la capacità di scavalcare i metri con lanci illuminanti.

Perché Pulgar a Firenze è sempre un elemento discontinuo, bastasse solo la gara contro la Juventus, la squadra viola sarebbe tra le prime tre al mondo. E Pulgar segue questa scia, isolandosi e nascondendosi nelle altre partite, non basta azzeccarne tre o quattro per definire una stagione come positiva. Se manca il regista di ruolo, anche gli altri fanno fatica.

Leggasi alla voce Castrovilli, lontano parente del talento ammirato nella prima parte di stagione del 2019-2020. Si inserisce poco, va al tiro ancora meno, ha quasi paura di andare a prendersi responsabilità nel centrocampo della Fiorentina. E va preservato, perché il talento c’è ma va riacceso, non può stare così ad intermittenza.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il mercato può anche levare un big ai viola

I grandi vecchi e le nuove idee

Amrabat Fiorentina - Getty Images
Amrabat è un mistero del centrocampo della Fiorentina – Getty Images

Il centrocampo della Fiorentina ha l’esperienza di Giacomo Bonaventura e Borja Valero a reggere il peso. L’ex milanista ha dimostrato di aver mantenuto una buona integrità fisica, la sua polivalenza è necessaria per creare scompiglio nelle aree avversarie.

Perché nonostante tutto, è spesso l’ex Atalanta e Milan a dover togliere le castagne dal fuoco, dimostrandosi ancora un elemento di prima fascia. Ha qualche anno in più Borja Valero, ma il “sindaco” ha dato già tanto alla causa e sarebbe ingeneroso chiedergli di più. La professionalità e il tenere le redini dello spogliatoio, per ora basta già questo.

Chi deve compiere il salto di qualità è Amrabat, che alla prima stagione in viola ha steccato. Il centrocampo della Fiorentina è ben diverso da quello del Verona, dove c’era da far pressing per 95 minuti. Il turco ancora deve maturare nel cambio di passo a gara in corso, proprio per questo sul mercato dovranno arrivare delle novità.

Una di queste potrebbe essere il ritorno di Matias Vecino dall’Inter. Dove tra problemi fisici e scelte tecniche ha giocato pochissimo e tornerebbe di corsa al “Franchi”. Poi dipenderà anche dal futuro tecnico. Gennaro Gattuso richiederebbe alcuni uomini e fedelissimi, Luciano Spalletti vorrebbe un tipo alla Radja Nainggolan (se non proprio lui), Ivan Juric farebbe di necessità virtù.

Sicuramente il calciomercato dovrà dare delle risposte concrete, il centrocampo della Fiorentina ha bisogno di innesti e vitalità.