Genoa tranquillo sul mercato: solo usato garantito

Genoa esulta - getty images
Liguri quasi salvi, da capire chi rimarrà in rosa - Getty Images

Il mercato del Genoa sarà il solito albergo da porte girevoli, con ogni probabilità. E ripartirà da quest’estate, con uomini di esperienza da portare al “Marassi” per una stagione senza sofferenze.

Si guarda intorno il team di Preziosi, perché il mercato del Genoa è sempre qualcosa di coinvolgente per tutti. Negli ultimi quindici di Serie A, il team ligure ha praticamente imbastito più operazioni di mercato delle altre squadre, facendo spesso dei record per numero di tesseramenti, nonché per trattative imbastite.

A gennaio, addirittura, il mercato del Genoa si era basato su Iturbe, che poi non arrivò al “Marassi” quando già era in aeroporto in pratica. Per la sessione estiva si punterà (forse…) a una maggiore tranquillità, il tempo per imbastire la squadra c’è, qualche ritocco va comunque fatto.

L’obiettivo del Genoa è di costruire una squadra che possa fare un campionato tranquillo, senza dover soffrire in ogni stagione. Serve esperienza, non a caso la presenza dei giocatori esperti in Serie A porta punti pesanti e salvezze quasi impreviste.

Intanto c’è da risolvere la grana dei prestiti con il riscatto. Il Genoa vorrebbe trattenere Strootman che ha cambiato le redini del centrocampo. Con l’ingresso dell’ex Roma e Marsiglia, la mediana dei rossoblu è stata migliorata, con un cambio di passo di gran qualità. Le parti ne ridiscuteranno, c’è da sciogliere qualche nodo importante sul contratto.

Zappacosta e Kucka, idee per una concretezza maggiore

Kucka vs Cyborra - Getty Images
Kucka altro pallino del mercato del Genoa, verso il ritorno a Marassi – Getty Images

A proposito di riscatti, quello di Zappacosta non era previsto al momento del prestito. Che era secco, come quello di Pjaca della Juventus, con il laterale che ha un ingaggio da due milioni netti. Zappacosta ha disputato un’ottima stagione al Genoa e rimarrebbe volentieri in Italia, c’è da capire quanto il Chelsea verrà incontro ai liguri.

Il mercato del Genoa, quindi, parte intanto dalle riconferme, come quella dei vari Criscito e Pandev, sul quale c’è sempre un’ombra chiamata ritiro dalle scene. In questo caso, chissà che l’Europeo con la Macedonia non possa dare altre motivazioni.

Guardando alla competizione continentali, gli stimoli non mancheranno a Kucka, che potrebbe tornare proprio in Liguria. Era stato lanciato in Italia dai rossoblu ed era stato trattato anche a gennaio, lo slovacco però preferì rimanere al Parma. Con la retrocessione dei ducali le cose cambiano, Kucka ha ancora tanto da offrire e sarebbe un rinforzo di prima qualità.

Occhio anche alle possibili sorprese, perché il mercato del Genoa in alcuni casi ha rivelato delle sorprese. Soprattutto dall’est, dove qualche tempo fa arrivò un certo Piatek, che fu rivenduto dopo quattro mesi a circa quaranta milioni. Scoprire un talento sconosciuto è uno dei tanti talenti dei rossoblu, riprenderli a casa è un altro. E se abbiamo citato Piatek non è proprio a caso: Preziosi farà un tentativo per riaffidargli prossimamente il peso dell’attacco.