Allegri, arriva un altro ‘no’: aspetta solo una chiamata

In this handout image provided by UEFA, during the UEFA Champions League Final between Juventus and Real Madrid at National Stadium of Wales on June 3, 2017 in Cardiff, Wales. (Photo by Handout/UEFA via Getty Images)

Sempre più simile a una telenovela la questione legata al futuro di Max Allegri. Il tecnico livornese, senza panchina da quasi due anni, avrebbe recentemente rifiutato una chiamata importante dalla Premier League. Aspetterebbe solamente un club, e non è la Juventus.

Sempre più nebuloso e difficile da interpretare il futuro di Max Allegri. L’ex allenatore della Juventus nelle ultime settimane è stato ripetutamente accostato ai bianconeri, in un ritorno che dalle parti di Torino avrebbe del clamoroso, soprattutto per il modo in cui l’addio è avvenuto nel 2019. Acciughina è rimasto in ottimi rapporti con il presidente Agnelli, meno con Paratici e Nedved, i due che di fatto ne decisero l’esonero alla fine del quinto campionato vinto consecutivamente. Date le difficoltà della stagione attuale il nome di Allegri è tornato prepotentemente in orbita Juventus, ma in pole position per il suo ingaggio non ci sarebbero i bianconeri, bensì il Real Madrid.

Leggi anche–> Pirlo, record dopo la conquista della Coppa Italia 

O meglio, il Real Madrid sarebbe il club che Allegri attende, ma tutto dipenderà dal futuro di Zidane e dalla volontà di Perez. Papabile per la panchina dei capitolini c’è anche Raul, attuale allenatore del Castilla ma con offerte anche in Bundesliga (Eintracht Francoforte). Stando a quanto ripota As nella sua edizione online, Allegri avrebbe recentemente rifiutato la panchina del Tottenham, in attesa dell’eventuale chiamata da Madrid.

Allegri e il Real Madrid: l’attesa continua

Stando a quanto riportano dalla Spagna Max Allegri avrebbe messo in cima alle sue priorità l’eventuale chiamata da parte del Real Madrid. Un matrimonio che si sarebbe potuto celebrare anche nel 2018, ma il tecnico toscano rifiutò al tempo le avances di Florentino Perez. Secondo As per la panchina del Real, in caso di addio di Zidane (che sembra comunque molto probabile) sarà corsa a due proprio tra Allegri e Raul, con l’ex attaccante delle merengues che avrebbe grande stima da parte degli alti vertici societari.

Leggi anche–> Ronaldo, altro record firmato con la Coppa Italia 

Se non tutto, quantomeno molto sarà più chiaro dopo l’ultima giornata di Liga. Il Real Madrid è ancora in piena corsa con i ‘concittadini’ per vincere il campionato. Spettatori interessati anche i tifosi della Juventus.