UFFICIALE: Zidane lascia il Real Madrid. Il commovente addio del club -FOTO

Zidane lascia il Real Madrid
Florentino Perez e Zinedine Zidane (Getty Images)

Zinedine Zidane lascia ufficialmente il Real Madrid: lo comunica il club con un toccante messaggio.

Ancora una giornata convulsa sulle panchine di tutta Europa. Dopo il ritorno di Allegri alla Juve, per il quale manca solo l’ufficialità, un’altra lunga telenovela si chiude. Zidane lascia ufficialmente il Real Madrid. Lo ha comunicato il club con un toccante messaggio d’addio al tecnico che ha vinto tutto nell’esperienza alla guida dei blancos.

La notizia era nell’aria, ma dopo l’incontro avvenuto ieri, Florentino Perez ha avuto in mattinata un nuovo colloquio con l’allenatore, che ha scelto di chiudere l’avventura alle merengues. Con il Real Madrid Zidane ha vinto tre Champions, due volte la Liga, due Supercoppe UEFA, due Supercoppe di Spagna e due Coppe del mondo per club. É l’allenatore dei record. Delle tre finali consecutive tutte vinte, oltre ad essere il primo tecnico francese ad aver alzato la Champions. (in aggiornamento)

Leggi anche: Juve, Pirlo esonerato, torna Max Allegri: le ultime

Zidane lascia il Real Madrid: “Sei il mito, la leggenda”

Zidane
Zidane, l’allenatore dei record in Champions (Getty Images)

Arriva l’ufficialità tanto temuta dai tifosi dei blancos. Zinedine Zidane lascia il Real Madrid, e dice addio dopo una storia incredibile ricca di successi. Un dominio in Europa per una squadra considerata fra le più forti della storia del calcio. Il club ci ha provato, ma l’accordo fra Florentino Perez e l’allenatore lasciava al francese la possibilità di decidere il suo futuro. Zidane dice quindi addio, e incassa il comunicato delle merengues, che rendono onore ad uno degli allenatori e dei calciatori più vincenti della storia.

“E’ il momento di rispettare la sua decisione – recita la nota della società spagnola – e di dimostrare il nostro apprezzamento per la sua dedizione e per la sua professionalità. Zidane è uno dei grandi miti del Real Madrid, e la sua leggenda va oltre quello che è stato per noi come allenatore e giocatore. Sai di essere nel cuore del Real Madrid, e questa resterà per sempre la tua casa”. Un addio chiaro, ma anche un tributo e un messaggio di amore calcistico per il tecnico, che ora ha davanti due strade. La prima potrebbe consentirgli di tentare l’assalto ai mondiali con la Francia. L’altra chiamata potrebbe arrivare invece da Parigi, perché anche il Psg potrebbe aver incassato da Pochettino la richiesta di lasciare il club.