Finlandia-Russia, Miranchuk in gol: infranto un tabù per l’Atalanta – Video

Aleksey Miranchuk gol Russia
Aleksey Miranchuk esulta dopo il gol con la Finlandia (fonte foto GettyImages)

Il gol con cui la Russia ha piegato la Finlandia a Euro 2020, siglato da Aleksey Miranchuk, è servito anche a rompere un tabù per l’Atalanta.

Con un gol da urlo, Aleskey Miranchuk ha regalato tre preziosissimi punti alla sua Russia a Euro 2020. I primi tre punti per la squadra della grande potenza dell’Est, che ha piegato la Finlandia agganciandola in classifica e rimettendosi in corsa per la qualificazione alla fase a eliminazione a diretta degli Europei. Ma la rete del fantasista russo ha anche un significato molto importante per l’Atalanta, la sua squadra di club.

Con questa marcatura s’infrange, finalmente, un tabù incredibile che durava da oltre tre decenni. Una sorta di maledizione che aveva accompagnato in tutte le competizioni internazionali con le rispettive rappresentative nazionali i più grandi calciatori che hanno vestito la maglia orobica. E anche per questo motivo molti tifosi nerazzurri hanno esultato alla rete del trequartista. Quasi come fosse stato messo a segno da un azzurro di Mancini.

Leggi anche -> Euro 2020, lo spettacolo è sugli spalti: le tifose più belle d’Europa – Foto

Gol Miranchuk contro la Finlandia: anche l’Atalanta esulta

Gol Miranchuk Finlandia
Il volo senza successo di Hradecky nel gol di Miranchuk (fonte foto GettyImages)

31 anni dopo, riecco un gol atalantino in una grande competizione internazionale. Dopo oltre tre decenni, un tesserato della squadra orobica è tornato ad andare a segno nella fase finale di una delle grandi competizioni internazionali. L’ultimo era stato addirittura Claudio Paul Caniggia, andato a segno nei Mondiali di Italia ’90 proprio in quella storica e famigerata semifinale contro l’Italia di Azeglio Vicini. Quella rete, importantissima, valse l’eliminazione della nostra Nazionale a favore dell’albiceleste guidata da Diego Armando Maradona.

Va comunque contestualizzato il dato. In passato era effettivamente più complicato che un giocatore dell’Atalanta potesse andare a segno, visto che la squadra nerazzurra aveva un minor numero di nazionali in rosa. Ma oggi le cose sono cambiate. L’Atalanta è diventata negli ultimi quattro anni a tutti gli effetti una semi-grande europea. Non a caso, con nove giocatori convocati, è la seconda squadra italiana più rappresentata a Euro 2020 (decima in assoluto in questa speciale graduatoria).

Potrebbe interessarti -> Euro 2020, in 60mila senza protezioni alla Puskas Arena. I social insorgono: “Sconsiderati!”

Oltre a Miranchuk stanno giocando questa manifestazione da protagonisti anche Marten de Roon con l’Olanda, Remo Freuler con la Svizzera, Robin Gosens con la Germania, Joakim Maehle con la Danimarca, Ruslan Malinovskyi con l’Ucraina, Mario Pasalic con la Croazia, Rafael Toloi e Matteo Pessina con l’Italia. Possibile quindi che altre reti nerazzurre possano arrivare anche nei prossimi giorni (per poter vedere la magia di Miranchuk contro la Finlandia CLICCA QUI).