Cos’è il defibrillatore sottocutaneo che installeranno a Christian Eriksen

eriksen diagnosi
Christian Eriksen, le condizioni dopo l'arresto cardiaco in Danimarca-Finlandia (GettyImages)

Gli ultimi aggiornamenti sulle condizioni di Christian Eriksen: carriera a rischio, la decisione dei medici e del calciatore. 

Christian Eriksen è rimasto ancora in ospedale a Copenaghen per accertamenti dopo l’arresto cardiaco in Danimarca-Finlandia. Questa mattina, il medico della Nazionale danese Morten Boesen ha ricevuto informazioni dettagliate con il cardiologo del nosocomio dov’è ricoverato Christian per gli ultimi aggiornamenti sulle sue condizioni di salute.

 

Stando a quanto riportato dai canali ufficiali della Danimarca, dopo una serie di analisi “Eriksen dovrà avere un ICD (un defibrillatore interno) in seguito all’arresto cardiaco“. La nota ufficiale sottolinea che “Christian ha accettato la soluzione e la diagnosi è stata confermata anche dagli specialisti nazionali ed internazionali che raccomandano questo trattamento“.

Leggi anche >>> I rimpianti di Euro 2020: i fenomeni stanno a guardare

Che cos’è il defibrillatore sottocutaneo che installeranno ad Eriksen

Eriksen Danimarca Finlandia
Christian Eriksen (fonte foto GettyImages)

Il defibrillatore impiantabile è un dispositivo impiantato tramite un intervento chirurgico al quale Christian Eriksen dovrà essere sottoposto. Il calciatore avrà questa macchina che rileva il battito cardiaco irregolare o pericoloso e interviene immediatamente per riportare il ritmo regolare. Dunque, eviterebbe un nuovo arresto.

Per tale ragione, la diagnosi effettuata dai medici dell’ospedale mettono in serio pericolo la carriera di Christian Eriksen, poiché difficilmente avrà l’idoneità sportiva. Quanto meno, in Italia sarà molto complicato. Infatti, per chi porta un ICD sottopelle è sconsigliato svolgere attività agonistiche che mettono a rischio la tasca del dispositivo. Saranno i medici a valutare il singolo caso, ma sembra davvero difficile che il calciatore dell’Inter possa tornare presto in campo in Serie A.

Nonostante questo, le condizioni del centrocampista sono stabili e buone. Eriksen è stato salvato in campo grazie al pronto soccorso dei medici e dei calciatori. Ma ora potrà ricominciare a vivere.