Gaston Pereiro è più sicuro: Cagliari punta su di me

G.Pereiro - Getty Images
L'uruguaiano alla sua terza stagione in Sardegna - Getty Images

Gaston Pereiro sarà l’uomo in più del Cagliari. Per la dirigenza sarda è il fantasista la possibile sorpresa del prossimo campionato.

Gli occhi dei tifosi sardi sono puntati su un calciatore che ha fatto vedere non tutto il suo potenziale. La storia di Gaston Pereiro con il Cagliari è ancora una specie di freno a mano tirato, perché sul talento dell’uruguaiano non si discute, sulla continuità e sulla tenuta fisica invece sì.

Ha recentemente compiuto 26 anni e potrebbe essere, di fatto, un acquisto bello e impacchettato per Leonardo Semplici, che lo avrà dal primo giorno di ritiro e punterà a impostare il Cagliari su di lui. È un lusso per i sardi che ha già hanno due registi arretrati, ovvero Rog e Marin, abbinati a Gaston Pereiro alzerebbero sicuramente il tasso tecnico della squadra.

Un Cagliari quindi che punta ad avere qualità in mezzo, in attesa di capire il destino di Radja Nainggolan, se l’Inter farà sconti e se la dirigenza sarda accontenterà poi le richieste del belga. Tutti fattori che si incrociano per un centrocampo che dovrà reggere maggiormente l’urto della massima serie, perché i piedi buoni servono ma anche se abbinati a una necessaria forma fisica. Quella che è mancata a Gaston Pereiro per imporsi in maniera definitiva nel nostro campionato.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Nainggolan e Inter: presto la decisione

Un trequartista ancora discontinuo

Gaston Pereiro - Getty Images
Gaston Pereiro sarà l’asso a sorpresa del Cagliari – Getty Images

In effetti quello che si richiede a Gaston Pereiro è soprattutto la continuità. Perché l’uruguaiano, per caratteristiche tecniche, in questa Serie A può anche definirsi un lusso, non sono molti i giocatori che hanno una visione di gioco così netta. Spesso però tra infortuni e poca voglia di incidere, il talento si perde e spesso bisogna fare i conti con la classifica.

Come nel match contro il Parma di qualche settimana fa, quando l’uruguaiano ha deciso di cambiare registro: Pereiro alzatosi dalla panchina ha praticamente risolto da solo, o quasi, il match. Prima con un gol stupendo, un suo tipico marchio di fabbrica: palla a rientrare dalla parte destra e tiro in angolazione opposta. Poi servendo l’assist a Cerri per il 4-3 finale.

Un qualcosa che ha fatto sognare il Cagliari, sia per la zona salvezza e sia per aver trovato protagonisti inattesi. Gaston Pereiro è arrivato in Sardegna nel gennaio 2020 dopo una lunga militanza nel Psv Eindhoven: con gli olandesi lo score è stato di 118 presenze e 44 gol. A loro volta lo avevano acquistato dal Nacional, con cui aveva trovato la selezione giovanile (26 presenze e 8 gol) e anche la massima rappresentativa dell’Uruguay con 10 presenze e 4 gol sinora.

Un elemento, dunque, da tenere in maggiore considerazione. Se sarà concentrato al 100% e migliorerà come tenuta in campo, il Cagliari avrà un trequartista praticamente nuovo di zecca. Non è proprio Francescoli, ma di questi tempi basterebbe anche la metà del talento.