Rafa Benitez nuovo tecnico dell’Everton: lo spagnolo rompe un tabù durato 129 anni

Rafa Benitez Everton Liverpool
Rafa Benitez, allenatore dell'Everton (fonte foto GettyImages)

Rafa Benitez è ufficialmente il nuovo allenatore dell’Everton: il tecnico spagnolo ha firmato un contratto fino al 2024, conquistando un nuovo record.

Dopo un tira e molla durato diverse settimane, Rafa Benitez è diventato ufficialmente il nuovo tecnico dell’Everton. L’allenatore spagnolo sostituisce Carlo Ancelotti, tornato al Real Madrid qualche settimana fa. Per lui è stato predisposto un contratto triennale. Un progetto a medio-lungo termine che dovrebbe permettere, nelle intenzioni della società, di riportare il club in Europa nel più breve tempo possibile.

Si chiude così un cerchio per Rafa, diventato un tecnico di fama internazionale proprio a Liverpool, ma sull’altra sponda del Mersey. Non a caso negli scorsi giorni i tifosi dei Toffees avevano manifestato la propria delusione per l’avvicinamento di un allenatore che ha legato per anni il suo nome al Liverpool, peraltro in maniera vincente. Tale delusione era arrivata anche a trasformarsi in minacce su alcuni striscioni. Una vicenda su cui sta indagando la polizia.

Ma questo non è bastato a fermare Benitez, un tecnico navigato e pronto a conquistare anche il più scettico dei tifosi blu di Liverpool. D’altronde, il suo arrivo costituisce già un record: in 129 anni, Rafa è il primo allenatore ad essersi seduto sulla panchina delle due squadre della città dei Beatles in qualità di manager. Il suo unico predecessore rimasto negli annali è Edward Barklay, che guidò i Toffees nel 1988 e nel 1892 si sedette dietro la scrivania e in panchina a Reds. Ma era un’altra epoca.

Leggi anche -> Paura per Rafa Benitez, minacce shock: “Sappiamo dove abiti” – FOTO

Rafa Benitez all’Everton: le reazioni dei tifosi

Benitez Klopp derby Liverpool
Rafa Benitez e Jurgen Klopp, allenatori di Everton e Liverpool (fonte foto GettyImages)

Ovviamente l’arrivo di un personaggio così importante sulla panchina dell’Everton ha portato reazioni contrastanti sia nella tifoseria blu che in quella rossa di Liverpool. Qualcuno tra i Reds ad esempio provoca i rivali: “Lui è più grande del vostro club, almeno mostrategli un po’ di rispetto“. Qualcun altro ricorda i vecchi successi di Liverpool, su tutti la Champions, e va mettere ancora benzina sul fuoco: “L’ha già fatto con noi“.

Più che sentirsi traditi, i tifosi dei Reds dunque provano a mettere zizzania tra il tecnico e i suoi nuovi fan, senza andare all’attacco dell’allenatore in maniera diretta. Ma qual è invece l’umore tra i tifosi blu? Ovviamente c’è del malcontento per il suo passato, anche se non mancano le persone che gli danno il benvenuto augurandogli il meglio.

Tutto sommato, però, sembra serpeggiare un certo pessimismo, e c’è chi si azzarda a fare un pronostico: “La maggior parte dei tifosi non lo voleva. La società non ha la più pallida idea di ciò che ha fatto. Se ne renderanno conto quando lo licenzieranno e dovranno pagarlo ancora per 3 o 4 anni. Tra 3 o 4 mesi se ne andrà“. Sarà davvero così?