Euro 2020, tutti contro Ceferin e la UEFA: “Irresponsabili, fermateli!”

Ceferin Uefa finale Euro 2020
Ceferin e il principe William a Wembley (fonte foto GettyImages)

L’Uefa ha confermato che la finale di Euro 2020 si svolgerà regolarmente a Wembley: i tifosi e gli esperti insorgono sui social.

Il Covid non ferma l’Uefa. Nonostante la crescita preoccupante e costante della nuova variante Delta in Regno Unito, che ha portato a un’esponenziale impennata dei contagi negli ultimi giorni, il principale organo calcistico europeo non sente ragioni e conferma che la finale (e anche le semifinali) di Euro 2020 si terrà proprio a Londra, a Wembley, come da programma.

Lo ha confermato ls stessa organizzazione guidata da Ceferin con una nota ufficiale pubblicata sui propri canali: “Tutte le rimanenti partite di Euro 2020 si svolgeranno come programmato. Le misure di mitigazione adottate in ciascuna delle sedi del torneo sono completamente allineate con le normative decise dalle competenti autorità sanitarie locali“.

L’unica, piccolissima, apertura dell’Uefa riguarda il numero di spettatori che potrà partecipare alle gare. Al momento dovrebbero essere garantiti circa 60mila persona all’interno dell’impianto, ma questo tipo di decisione riguarda solo le autorità locali, e qualunque cosa sarà scelta sarà seguita tassativamente da Ceferin e dall’organizzazione. Parole che hanno mandato su tutte le furie il popolo del web e gli esperti: “Irresponsabili!“.

Leggi anche -> Euro 2020, Wembley rischia di perdere la finale: già pronta l’alternativa

Euro 2020, la finale sarà a Wembley: la reazione dei tifosi

Tifosi Wembley Euro 2020
Tifosi assiepati a Wembley (fonte foto GettyImages)

Sono migliaia le reazioni e i commenti sui social alla scelta dell’Uefa di confermare la finale a Wembley. E non solo da parte dei tifosi. Una delle più dure è quella di Roberto Burioni, virologo e professore di Virologia all’Università San Raffaele di Milano. Il medico si è scagliato così contro l’Uefa sui social: “L’ottusa irresponsabilità dell’Uefa che si rifiuta di spostare le partite degli Europei da città dove esiste un grave pericolo di contagio è inaccettabile“. Burioni ha quindi invitato i governi a farsi valere, rifiutandosi di mettere a rischio la salute dei cittadini.

Ma reazioni simili arrivano anche da tifosi semplici tifosi, e su Twitter impazza l’hashtag CeferinOut. Qualcuno chiede l’intervento di Draghi o della cancelliera Merkel, e c’è chi ricorda come molti abbiano osannato il numero uno dell’Uefa durante la bufera della Superlega. Ma altro che calcio del popolo, in questo caso sembra che a dominare siano solo gli interessi. E i soldi: “Non impariamo mai“, “Ceferin è un irresponsabile“, “Il calcio del popolo se ne sta fregando della salute del popolo“.

Potrebbe interessarti -> Euro 2020, la finale a Wembley e poi i Mondiali: il Regno Unito si candida

Parole durissime che fanno ben comprendere come in molti abbiano adesso paura che questo Europeo possa comportare un riallargarsi dei contagi di Covid, come già avvenuto anche in Scozia negli scorsi giorni, con circa 2mila tifosi contagiati.