Euro 2021, la finale a Wembley e poi i Mondiali: il Regno Unito si candida

Wembley Euro 2021 Mondiali Regno Unito
Lo stadio di Wembley, che ospiterà la finale di Euro 2021 nel Regno Unito (Getty Images)

La finale di Euro 2021 e poi i Mondiali: il Regno Unito si candida per l’edizione del 2030 e prova a diventare la casa del calcio europeo. 

Il gran finale di Euro 2021 a Wembley e ora la candidatura del Regno Unito per i Mondiali 2030. Il grande calcio per le nazionali potrebbe prendere la strada che porta in Inghilterra, Irlanda, Galles, Scozia e Irlanda del Nord. Sono queste le nazioni che in un comunicato congiunto si sono impegnate a sostenere la candidatura per ospitare i Mondiali del 2030.

Sarebbe la prima volta per tante nazioni del Regno Unito, che solo in Inghilterra ha ospitato una manifestazione di tale portata, nel 1966. Una svolta importante che svela l’ambizione delle federazioni britanniche, decise a rilanciare il calcio nelle proprie nazioni in un momento così delicato. Il comunicato presentato dalle Federazioni chiarisce i dettagli di una idea che sta prendendo forma, e che dopo la finale di Euro 2021, potrebbe riportare le nazionali nel Regno Unito.

“Valuteremo la possibilità della candidatura – recita il comunicato – prima che la FIFA apra formalmente il processo nel 2022. Organizzare un Mondiale potrebbe portare importanti vantaggi alle nostre nazioni. Se si deciderà di presentare la candidatura per i Mondiali, non vedremo l’ora di presentare le nostre proposte di ospitalità alla FIFA e alla più ampia comunità calcistica globale”

Leggi anche: Road to Euro 2021, le scelte di Roberto Mancini: i portieri

Euro 2021 e poi i Mondiali 2030: il Regno Unito vuole diventare la casa del calcio. I dettagli

Ospitare un Mondiale è un affare che dopo la finale di Euro 2021 a Wembley potrebbe rilanciare con maggiore forza il calcio in Regno Unito. Le federazioni coinvolte nel progetto hanno svelato i dettagli con un comunicato congiunto, ed hanno anche parlato di numeri e di un accordo con il governo britannico, pronto a sostenere la candidatura.

“Le federazioni – si legge nella nota – si sono unite nell’accogliere la proposta del Governo di 2,8 milioni di Sterline nel tentativo di ospitare la Coppa del Mondo del 2030″. Un messaggio chiaro di quanto il Governo britannico stiano lavorando fianco a fianco con i vertici del calcio per rilanciare ancora maggiormente le nazioni del Regno Unito. La finale di Euro 2021 a Wembley è già un’investitura su quanto siano forti le federazioni britanniche, e la volontà di ospitare il Mondiale rende l’idea di una progettualità che altrove in Europa manca.

Il Regno Unito potrebbe avere dei competitor. Il Marocco ha in previsione di candidarsi, e nel Sud America c’è il forte interesse di Argentina, Uruguay, Cile e Paraguay, che potrebbero presentare un documento congiunto. C’è anche la Spagna, che in tandem con il Portogallo si è fatta avanti, sfruttando la volontà dei vertici del calcio mondiale di riportare la kermesse in Europa.