Patrick Cutrone è indeciso: l’Inghilterra o un altro ritorno?

Primo piano Cutrone - Getty Images
l'attaccante dovrà decidere tra i Wolves e le richieste tra Serie A e B - Getty Images

Patrick Cutrone vorrà una stagione da protagonista. È in dubbio se rimanere in Inghilterra o cercare un nuovo riscatto in Italia.

Ci sono calciatori giovani ma che sembrano già aver perso un primo treno importante. Nel caso di Patrick Cutrone l’età ancora depone a suo favore, ma l’attaccante arriva da alcune stagioni non troppo eccellenti. Erge, quindi, un miglioramento delle sue prestazioni, perché sino a qualche stagioni fa sembrava il centravanti del futuro della Nazionale, mentre ora appare uno dei tanti in cerca di fortuna.

Fortuna che, spesso, gli ha girato le spalle, anche se molti errori di valutazione e un po’ di esagerazione è stata messa in conto. Sicuramente la sua avventura con il Milan non è stata vissuta con lucidità da tutti i protagonisti, perché se Patrick Cutrone era stato praticamente elogiato a dismisura nella sua prima stagione agonistica, in quella successiva è accaduto esattamente il contrario. Un Milan in pratica senza mezze misure, che ha triturato tutti i suoi giovani, prova ne è anche la cessione frettoloso di Manuel Locatelli.

In nome della plusvalenza c’è stato anche il sacrificio di Patrick Cutrone che è poi volato in Inghilterra, è tornato ancora in Italia ed è poi volato anche in Spagna, sponda Valencia. Un giro senza costrutto o quasi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> In under 21 si scatena

A un passo dal rilancio

Patrick Cutrone - Getty Images
Patrick Cutrone ha giocato anche nella Fiorentina – Getty Images

La storia di Patrick Cutrone deve essere sicuramente ravvivata. Esordendo da titolare segnò due gol a Crotone, diventando quasi lo scioglilingua di giornata. Alternò tante altre buone partite con Vincenzo Montella in panchina, sembrava il vero erede di Pippo Inzaghi poi sappiamo tutti com’è andata.

Con il Wolverhampton il cammino è stato discreto, ma gli inglesi si aspettavano molto di più. Così come a Firenze, sono bastati pochi mesi per congedare Cutrone e affidarsi in definitiva a Dusan Vlahovic, ricevendone in cambio una salvezza non certo facile.

A Valencia, invece, altri sei mesi per riflettere sul perché questo attaccante proprio non decolla. E giunti nel mercato ormai aperto, Patrick Cutrone ha fatto sapere di voler provare a sfondare in Inghilterra, anche se in cuor suo tornerebbe volentieri in Italia.

C’è il pressing nemmeno tanto velato del Parma, troverebbe ad accoglierlo Gigi Buffon, ma c’è anche una Serie B da conquistare e non è proprio il paradiso terrestre.

Altre mete riguardano Bologna e Torino. Nei rossoblu avrebbe la titolarità, i felsinei cercano da anni una prima punta con queste caratteristiche. Nel Torino, invece, c’è da capire la situazione legata ad Andrea Belotti, poi si vedrà tutto il resto.

Le altre opzioni non sembrano interessare, perché in effetti se ci sarà bisogno di un nuovo trasferimento, dovrà essere finalizzato verso una titolarità. Patrick Cutrone è ancora giovane, ha bisogno di giocare e sognare. In Italia o altrove.