Roma senza pan… di Spagna: è la dieta di Mourinho

Alla Roma sembra calar giù il vento di Spagna. Josè Mourinho darà una netta sforbiciata ai giocatori spagnoli in rosa, sicuro del posto sembra essere solo Borja Mayoral.

Pedro - Getty Images
Nemmeno convocato Pedro: la Roma vuole mandar via i calciatori nati in Spagna – Getty Images

La Roma e quella… piazza di Spagna non più tanto amata. Se la tipica zona della Capitale rimane sempre frequentatissima dai turisti, c’è il versante calcistico che abbandona questo ideale. Dei cinque calciatori spagnoli in rosa alla Roma, solamente uno rimarrà dalle parti di Trigoria. Per gli altri, necessariamente, ci sarà un cambio d’aria, Josè Mourinho sta valutando tutta la rosa ma non sembra dare tante chance ad alcuni elementi.

Il caso più spinoso è quello di Pedro, che nella Capitale ha giocato poco, dando comunque il suo contributo. In questo caso, è l’età e l’ingaggio a non deporre in favore dell’ex calciatore di Barcellona e Chelsea, Josè Mourinho lo ha escluso dalla lista dei convocati. In effetti, se in condizione è ancora un elemento da tenere in considerazione. Nel calcio italiano, però, ci vuole sempre un maggiore atletismo e avere dei giocatori  part-time serve fino a un certo punto.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La conferenza stampa aveva già lanciato dei segnali

In nome del bilancio, dunque, lascerà la Roma. A zero euro era arrivato, a zero euro di cartellino ripartirà, forse proprio in direzione Spagna, per chiudere la sua carriera in Liga.

I giovani che non convincono

Pedro e Borja Mayoral - Getty Images
Solo Borja Mayoral sicuro della conferma in giallorosso – Getty Images

La truppa spagnola ha altri elementi con un piede e mezzo fuori da Trigoria. Pau Lopez era il partente più sicuro, il portiere non ha convinto e se n’è andato dall’Italia senza strapparsi i capelli. Fortunatamente ha subito trovato una sistemazione, perché il mercato dei portieri è ancora un rebus sia in Italia che altrove. Andrà al Marsiglia, in Italia dopo un inizio comunque discreto ha lasciato ben più di un dubbio. Perdere, poi, il posto di titolare ed essere superato dal 37enne Mirante è sembrato un po’ troppo.

Partirà probabilmente anche Gonzalo Villar, valorizzato da Paulo Fonseca. È un giocatore che avrà mercato, pagato solamente tre milioni dall’Elche, avrà una buona fila di pretendenti. In questo caso la Roma può concedersi ben più tempo, darlo in prestito con diritto di riscatto o aspettare la grande offerta.

In mezzo c’è fin troppa abbondanza, Villar pur essendo meritevole non sembra avere quel qualcosa in più lì sulla mediana.

Partirà anche Carlos Perez, altra aletta senza grandi risultati. Un tipico calciatore arrivato negli ultimi anni alla Roma, che ha collezionato molti esterni senza dargli una sistemazione adeguata e continua – soprattutto – in campo.

Chi rimarrà è Borja Mayoral. Partito in sordina, è stato necessario nella seconda parte di stagione e Josè Mourinho partirà da lui. Da capire se farà il titolarissimo o sarà la prima riserva di un centravanti. Che sia Dzeko o un altro pezzo da novanta.