Zielinski, l’anno della sua maturazione? Napoli sogna (VIDEO)

Piotr Zielinski attende la sua completa maturazione al Napoli che sogna. Luciano Spalletti lo trasformerà in una sorta di ninja ma colorato d’azzurro?

Zielinski esulta - Getty Images
Per Zielinski sarà una stagione di slancio con il Napoli, che sogna il rilancio – Getty Images

Quel talento che non sboccia mai. Oppure sboccia solo a periodi. Di Piotr Zielinski se ne dicono tante, ma l’impressione è che il polacco sia sempre sul punto di maturare. È ormai anche un veterano del nostro calcio, dal 2012 calca i campi di Serie A e in molti speravano nella maturazione completa. Soprattutto i tifosi del Napoli, che sembrano spesso attendere Godot nella continuità del ragazzo.

https://twitter.com/SkySport/status/1365232637443366917

Che viaggia a corrente alternata, e la sua nazionale non lo aiuta di certo. Con la Polonia è un punto fermo, ma la sua selezione non è di certo un orgoglio europeo. Anche nell’ultima edizione di Euro2020 una mesta figura per i biancorossi allenati da Paulo Sousa, con una eliminazione maturata e meritata nel girone non troppo impossibile.

Così, anche con la delusione appresso dagli europei, il polacco è tornato in ritiro prima a Dimaro e poi nei campi di allenamento napoletani per cercare di scaricare un po’ di tossine. Concentrandosi sui colori azzurri, perché da Zielinski dovrebbe ripartire il progetto tattico del Napoli. Il compito di Luciano Spalletti, ora, è di averlo a disposizione sempre carico a molla.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Scopri di più sulla compagna del polacco

Il polacco con le pause

tiro Zielisnki - Getty Images
In media per Zielinski al Napoli 36 gare l’anno in Serie A, non tutte con continuità… Getty Images

In effetti quello che attende il tecnico di Certaldo è un compito abbastanza particolare. Far rendere Piotr Zielinski al meglio non è facile, soprattutto in fatto di continuità. Perché il polacco, nelle ultime stagioni, non ha mai avuto grossi problemi fisici, ma spesso in campo si è limitato a fare la comparsa, piuttosto che il protagonista.

Spalletti, nel suo modulo, pensa a lui come a una sorta di Radja Nainggolan più tecnico: i piedi sono migliori rispetto a quelli del belga, il carattere invece è un aspetto su cui lavorare decisamente.

Un Zielinski maggiormente convinto nei contrasti e più grintoso in campo sarebbe d’aiuto a tutto il Napoli, perché ormai è la sesta stagione al “Maradona” per lui e i tifosi vorrebbero farlo entrare nei loro cuori, come qualche anno fa con Marek Hamsik.

Cinque stagioni quelle passate al Napoli, mai sotto le 36 presenze in campionato. Il record dei gol è stato fatto lo scorso anno sportivo, otto marcature in Serie A e altre due in Europa. Un gol favoloso al Cagliari, tra i tanti che si ricordano, e poi la pausa, come se dare spazio alla bellezza sia poi un incentivo per accontentarsi.

Ecco, da ciò si dovrà lavorare su Piotr Zielinski. Perché dopo un gol, i complimenti devono durare cinque minuti e le critiche continuare nel cammino. A 27 anni è giunto il momento di prendersi delle responsabilità.