Il sogno Cervia riparte: chi saranno i nuovi “Campioni”

La trasmissione “Campioni il sogno” ritorna e racconterà nuovamente le vicende del Cervia: ecco come. 

campioni cervia
Gullo e Ciccio Graziani (foto Instagram)

“Vogliamo raccontare il Cervia e la Promozione. In tutte le sue sfaccettature, partendo dai protagonisti assoluti, che sono i calciatori”. Alla base della nuova avventura di “Campioni il sogno”, c’è la volontà di riportare davanti agli schermi le avventure della squadra, e a svelare il progetto è un volto noto di quella che fu la prima avventura. Quella di Ciccio Graziani ed Ilaria D’Amico, e che rappresentò un programma innovativo e seguito.

Si tratta di Francesco Gullo, apprezzato più per la sua simpatia che per le doti in campo, ma pronto ad una avventura interessante e lodevole. Sarà lui, insieme Matteo Bondi, altro protagonista di quella avventura e a Giulio Scarlato, a dare il via al nuovo progetto.

Campioni il Sogno ritorna: al via le “nuove” avventure del Cervia

Ciccio Graziani
Ciccio Graziani fu il tecnico della prima edizione di Campioni a Cervia. (Getty Images)

“Non è un reality in senso stretto – svela Gullo al Resto del Carlinoma ci piace l’idea di tornare a raccontare cosa accade 16 anni dopo”. Il club sarà quindi seguito per due stagioni, e l’ex protagonista di quella splendida avventura televisiva spiega i dettagli. “Non ci sarà televoto ma interazione con i social. Le telecamere entreranno nello spogliatoio che sarà il luogo cardine, e seguiranno la squadra negli allenamenti e fra il primo e il secondo tempo della partita. Non ci sarà la diretta ma gli highlights, che racconteranno il match. Poi durante la settimana una striscia che svela i segreti del gruppo, e non mancherà lo spazio cultura”. 

Leggi anche: PSG, oggi l’esordio di Messi: le quote del debutto col Reims

Nei commenti social a Gullo chiedono di Ciccio Graziani, protagonista assoluto del programma che spopolò 16 anni fa. “Speriamo di ospitarlo prima di Natale” è la risposta. La nuova avventura dei Campioni è pronta a partire quindi, e si chiamerà “Cervia calcio 2.0 generazione social”.