Serie A, la Nazionale diventa un problema: quanti infortuni in 10 giorni

La sosta crea problemi agli allenatori di Serie A: troppi infortuni in Nazionale in soli 10 giorni e i calendari dei club sarà ingolfato.

Roberto Mancini
CT Roberto Mancini (GettyImages)

L’Italia è ritornata a giocare dopo ave vinto gli Europei. L’entusiasmo in estate era alle stelle per le emozioni vissute durante il torneo. Tutto il Paese è esploso in una festa generale quando la squadra di Mancini è riuscita a portare a casa la coppa, strappandola dalle mani degli inglesi.

Ma dopo circa due mesi, l’entusiasmo è un po’ calato. Cresce, invece, la perplessità e non è colpa del ct o dei risultati della formazione Azzurra. E’ colpa della sosta. In soli 10 giorni di ritiro a Coverciano e con 3 impegni ravvicinati, la Nazionale conta diversi infortuni di top player della Serie A. Un disagio per i club, soprattutto quelli impegnati in Europa, visto che a breve cominceranno un tour de force.

Nazionale, infortuni a raffica: da Meret a Chiesa, quanti KO

Federico Chiesa
Federico Chiesa (GettyImages)

A pochi giorni dalla terza giornata di Serie A, in Nazionale si sono fermati ben 8 giocatori a causa di infortuni e affaticamenti. Gli ultimi che alzano bandiera bianca in vista di Italia-Lituania saranno Bastoni, Chiesa e Sensi, i quali avrebbero avuto problemi fisici nell’ultimo allenamento. Assenti in rifinitura anche Immobile per affaticamento e Zaniolo per un colpo subito contro la Svizzera.

E prima ancora, Meret, Mancini e Pellegrini hanno dovuto lasciare il ritiro di Coverciano, sempre a causa di infortuni e fastidi. Tutti in dubbio per il prossimo turno di campionato, tutti affaticati dalla sosta di settembre che ha causato più di qualche disagio agli allenatori della Serie A. Tra l’altro, anche altri calciatori come Bentancur, Vina, Lobotka, Krunic e altri sono state vittime di infortuni durante queste gare con le rispettive nazionali.

Leggi anche >>> Calciatori belgi in Serie A: sta finendo un’era di classe

Inoltre, va ricordato che le gare delle qualificazioni in Sud America termineranno a pochi giorni dall’inizio della 3a giornata di Serie A. Un problema non da poco per le squadre che rischiano di dover rinunciare ai propri campioni, assenti per oltre 10 giorni.

Impostazioni privacy