Champions, è Liverpool Milan: cosa fanno i protagonisti della finale 2005

La prima in Champions del Milan evoca brutti ricordi, quella finale del 2005 col Liverpool è una pagina triste del club: cosa fanno i calciatori di quel match.

Champions liverpool milan 2005
Champions, Milan Liverpool del 2005 (Getty Images)

Probabilmente la finale più emozionante e assurda in tutta la storia della Champions. Ribaltoni, 6 gol, campioni da una parte e dall’altra in 90 minuti che hanno cambiato la storia di molti calciatori. Quelli del Liverpool, diventati eroi in pochi minuti. E tristemente anche i rossoneri, alcuni dei quali hanno addirittura pensato di lasciare dopo una gara da incubo. La storia si ripete oggi, proprio al ritorno in Champions del Milan dopo anni di astinenza. Pioli avrà davanti Klopp e la Kop, pronta a spingere i Reds. E forse anche il fantasma di una partita che meritava una rivincita avvenuta un anno dopo. Questa sera sarà un’altra storia.

Liverpool Milan: cosa fanno i protagonisti della finale Champions del 2005

Milan Baros
Milan Baros, fra i protagonisti di quella partita (Getty Images)

Quel Milan in porta aveva Nelson Dida, e sulla destra Cafu, che dopo aver chiuso con il calcio ha investito e avuto problemi e perdite ingenti. L’esterno ha dovuto fare i conti anche con la scomparsa del figlio, un lutto gravissimo. Gli altri tre difensori allenano o sono rimasi nel mondo del calcio. Da Nesta a Maldini, e poi Stam, che dirige il Cincinnati negli Usa. Stesso discorso per Gattuso e Pirlo, mentre Shevchenco è commissario tecnico dell’Ucraina, e Crespo dopo aver iniziato una nuova carriera a Parma e Modena, è ripartito in panchina alla guida del Banfield, poi al Defensa y Justicia e ora al San Paolo, con cui ha vinto il campionato Paulista.

Leggi anche: La Champions inizia col record: Siviglia-Salisburgo, non era mai accaduto

Nel Liverpool uno degli eroi fu Dudek, che diventò amico di Shevchenco dopo quella finale. In difesa Hyypia guidava il reparto con Carragher. Il finlandese ha intrapreso la carriera in panchina, mentre il compagno fa il commentatore in panchina. Gerrard ha già un percorso vincente da allenatore, e con i Rangers ha interrotto la striscia vincente dei rivali del Celtic. Anche il compagno in mediana Xabi Alonso è diventato tecnico. E lo era già in campo. Milan Baros ha invece pubblicato una autobiografia mentre Harry Kewell è il tecnico dell’Oldham, e Riise è partito dal Flint United, in Galles. C’erano pochi dubbi che i protagonisti di quel match sarebbero passati dal campo alla panchina, e chissà se un giorno qualcuno di quegli eroi sarà protagonista da guida del Liverpool o del Milan.