Genoa con un gol a diesel: sbloccato l’ultimo ostacolo

Il Genoa è un diesel del gol. Solamente contro il Sassuolo è riuscito a segnare nel primo tempo, segno che i rossoblù entrano troppo tardi in partita.

Genoa pubblico - Getty Images
La tifoseria del Genoa tornata al Marassi – Getty Images

I malanni del Genoa hanno tanti sviluppi. Guardando ai numeri si capisce come sia la difesa intanto il punto debole dei rossoblù. Nonostante l’esperienza di Sirigu e Criscito, c’è una fase difensiva che non riesce a trovare stimoli necessari: la media dei gol presi è abbastanza alta, i tifosi attendono ora qualcosa in più.

I difensori segnano, per giunta, più che difendere: l’ultimo caso è quello del messicano Vazquez che all’esordio da titolare ha segnato il gol del 2-2 contro il Sassuolo. Mentre in marcatura domenica Scamacca, ex di giornata, è scappato più volte alla squadra di Davide Ballardini, siglando una doppietta, proprio alla prima da titolare nei nero verdi.

Proprio guardando ai numeri nudi e crudi emerge un’altra realtà sui problemi del Genoa e della rete. La squadra rossoblù solamente contro il Sassuolo ha segnato nella prima frazione di gioco, altrimenti aveva sempre atteso almeno 55 minuti prima di andare in gol. Un’esagerazione vedendo anche i numeri offensivi del club ligure, comunque non certo anemico quando si tratta di trovare la porta avversaria.

Un tabù superato

Vazquez e Destro - Getty Images
Vazquez e Destro autori dei gol di domenica scorsa – Getty Images

In effetti, il Genoa era praticamente l’unica compagine di Serie A che non segnava nei primi tempi. Incredibile a dirsi, anche perché il club ligure ha colpito pali e traverse con qualche marcatura annullata inclusa. Ma mai una gioia definitiva nel primo tempo, meno che per il gol di Destro realizzato domenica in casa contro il Sassuolo.

Un vizietto mica da ridere, che è partito dall’esordio contro l’Inter, un 4-0 a San Siro rimediato che è stata la classica giornata da dimenticare. Musica diversa, almeno nella prestazione, contro il Napoli, portato alle corde ma poi il Genoa si è arreso davanti alla prima con il pubblico tornato al Marassi.

Contro il Cagliari la prima vittoria, ma in maniera abbastanza rocambolesca. Dopo la pausa per le nazionali, il Cagliari si era portato sul doppio vantaggio, solamente nella ripresa il Genoa ha ripreso le redini della gara, segnando addirittura tre gol.

Segnale di carattere, non ripetuto contro la Fiorentina nella nuova sconfitta interna, e in parte nel pari contro il Bologna. Tutte gare dove mancava il gol nel primo tempo, idem contro il Verona, quando le marcature arrivarono di botto praticamente nell’ultimo quarto d’ora finale per un 3-3 di tanti rammarichi.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> La statistica particolare di Mattia Destro

Dopo la sconfitta di Salerno, ecco il pari contro il Sassuolo, il primo gol nel … primo tempo, l’esordio con gioia personale per Vazquez e la consapevolezza di dover fare molto di più anche a freddo.