Milan-Inter, clamoroso annuncio alla vigilia: tifosi spiazzati

Il derby Milan-Inter può valere un pezzo di Scudetto, ma il nerazzurro Correa smoza le attese: per lui il vero derby è un altro.

Milan Inter
Milan-Inter (©LaPresse)

Un derby è sempre un derby. Milan-Inter non è una partita come le altre. La stracittadina di Milano, la più nobile del calcio italiano, è una gara sentita, che lascia sempre strascichi e che spesso e volentieri regala grande spettacolo. Sul campo, come sugli spalti. Tra tutti i derby è forse il più complementare. Milan e Inter sono tanto uguali quanto diverse, parafrasando Grignani. Eppure, non è la partita più emozionante della carriera di uno dei grandi protagonisti: Joaquin Correa.

L’attaccante argentino dell’Inter, d’altronde, di stracittadine se ne intende. E alla vigilia della sfida più importante di questo turno di Serie A, ha voluto chiarire che un derby è sempre un derby, ma quello che fa davvero trepidare il suo cuore è un altro.

Leggi anche -> Derby Milan-Inter, i tifosi nerazzurri esultano: il motivo

Lui, che ha potuto giocare altri due dei derby più sentiti in Italia, come quello della Lanterna tra Sampdoria e Genoa (con la maglia blucerchiata), e quello della Capitale tra Roma e Lazio (con i biancocelesti), ma che ne ha anche disputato uno caldissimo in Spagna, con la maglia del Siviglia contro il Betis, ha scelto di smorzare l’attesa verso la gara tra Milan e Inter, spiegando quale sia l’unico vero derby che ha vissuto nella sua vita.

Milan-Inter? Per Correa il vero derby è un altro

Correa Inter
Correa, attaccante dell’Inter (©LaPresse)

Per quanto possano essere stati divertenti i derby che ha giocato in carriera in Europa, non ce n’è nessuno che sia stato in grado di fargli rivivere le emozioni di quello argentino. Confessa Correa ai microfoni della Gazzetta dello Sport: “Ho giocato tanti derby, a Genova, a Siviglia, a Roma, ma imparagonabili a quello di La Plata“.

Cresciuto nell’Estudiantes, Joaquin ha avuto modo di vivere il calore unico della sfida tra il club biancorosso e il Gimnasia. Una sfida con pochi eguali al mondo. “Anche battere un calcio d’angolo diventava difficile in trasferta“, ha raccontato Correa.

Potrebbe interessarti -> Correa e Barella, numeri da record: l’Inter torna al successo

Le immagini di Marsiglia, con i calciatori costretti a essere protetti dalla polizia, che tanto hanno fatto discutere nelle ultime settimane, sono nulla in confronto a ciò che accade durante la sfida di La Plata. Una partita vissuta con intensità folle sul campo e fuori dal campo, e che ti forgia l’anima e indurisce la pelle. Se hai provato quella, non puoi aver paura più di nulla: nemmeno di un derby della Madonnina che vale un pezzetto di scudetto.