Serie A, concretezza al potere: la statistica incredibile che premia il club

 In questa particolare classifica di serie A, salta all’occhio una squadra che vanta uno dei migliori attacchi del campionato, pur avendo tirato pochissimo in porta. Scopriamo chi è. 

campionati di serie A
Palla in rete dopo un gol (LaPresse)

La serie A è entrata nel vivo. Il Napoli di Spalletti e il Milan di Pioli conducono la classifica seguite da Inter, Atalanta, Lazio e Roma. Fanali di coda la neopromossa Salernitana e, incredibilmente, Sampdoria e Cagliari. Il miglior attacco del campionato è quello dell’Inter con 29 gol realizzati in 12 giornate, una media di 2.42 gol a partita. Tra i migliori attacchi del campionato si piazza al terzo posto il Verona con 25 gol. La squadra di Tudor è sicuramente una delle sorprese più belle del campionato. Da quando è avvenuto il cambio in panchina, i gialloblu sono diventati un vero e proprio incubo per le squadre di alta classifica.

La statistica che premia il Verona in serie A

Giovanni Simeone
Simeone, esultanza dopo un gol (LaPresse)

Uno dei segreti del Verona è la concretezza sotto porta. Incredibilmente, infatti, Simeone e compagni tirano pochissimo. La classifica dei tiri piazza il Verona al terzultimo posto, davanti soltanto a Cagliari e Venezia. La squadra di Tudor ha totalizzato 112 tiri, di cui 49 in porta e 39 fuori dallo specchio. Considerando che i veronesi rientrano nel podio dei migliori attacchi, questo dato statistico è alquanto rilevante e sorprendete. Molto importante sottolineare che 22 gol dei 25 realizzati sono sati segnati dalla quarta giornata in poi, momento in cui Tudor ha preso il posto di Di Francesco sulla panchina gialloblu.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Roma e Lazio cambiano casa: rivoluzione all’Olimpico

Un attacco prolifico e preciso

Simbolo del momento magico da parte del Verona è quello del suo uomo chiave Simeone. Il Cholito nelle ultime tre giornate ha messo a segno 7 reti, con avversari del calibro di Juventus, Lazio e Napoli. L’argentino guida la classifica marcatori con 9 reti, alle spalle del solito Immobile (10 gol). Il Verona, inoltre, è una delle squadre che ha mandato meno giocatori in rete; soltanto 7 sono andati a segno nelle prime 12 giornate.