Millennial dal gol facile: il baby vuole subito la Serie A

I millennial che corrono veloce, talentini spesso impegnati a trovare la fortuna attraversando i confini nazionali. Un po’ come i loro avi che cercavano gloria e stipendio altrove, i calciatori attuali attraversano i confini per emergere e brillare di luce propria.

under 21 foto LaPresse
I millennial abbondano nelle selezioni under – foto LaPresse

Il calcio italiano deve spesso trovare idee per guardare avanti con fiducia. I calciatori ci sono, a volte vengono un po’ accantonati. I millennial del calcio sono spesso gli sportivi in divenire, atleti che fanno bene ma hanno bisogno di spazio. Partite da disputare e applausi da prendere in Italia o altrove, attraversando i nostri confini.

Non che siano spessi viaggi duraturi e lunghissimi, il più delle volte è il campionato svizzero a dare spazio ai nostri giovani italiani. Sebastiano Esposito, ad esempio, con il Basilea sta maturando esperienza, minutaggio e anche partecipazioni nelle coppe europee, come nel caso della Conference League.

Altri prospetti stanno emergendo senza troppi clamori, in molti apprezzano Yeboah e soprattutto William Gnonto, detto Willy.

Il ragazzo dello Zurigo è uno dei tanti talenti italiani che sta emergendo all’estero. Partite e buone intenzioni per un ragazzo importante con colpi spesso risolutori, che sta davvero facendo parlare bene di sé. Attaccante rapido classe 2003, ha tutta una carriera ancora davanti, ma già nel presente può essere interessante segnarlo sui taccuini. Il futuro dell’attaccante può tingersi con un sogno, la Serie A lo aspetta per farlo esordire.

Lo svizzero-italiano

Gnonto - foto Zurigo Youtube
Willy Gnonto intervistato dal canale Youtube dello Zurigo (screenshot)

Willy Gnonto è una sorta di svizzero-italiano per quanto fatto veder nella sua carriera. Cresciuto nelle giovanili dell’Inter, ha giocato nelle varie selezioni della nostra Nazionale, sino all’approdo a Zurigo. Un arrivo in punta di piedi, per crescere e maturare, sino a diventare un elemento titolare su cui fare affidamento.

Il millennial è un’ala sinistra con propensione decisamente offensiva, dallo scatto bruciante e dal dribbling efficace. Leggerino come può essere un elemento che non ha ancora vent’anni, sfrutta spesso la sua velocità per sfiancare le difese avversarie. Nel campionato svizzero le difese sono rigide ma non scattanti, Willy Gnonto è un ragazzo che sta trovando sempre più soddisfazioni, non a caso era finito anche tra i sessanta giovani più promettenti del “The Guardian” nel 2020.

Dal 23 agosto 2020 con il Zurigo è stato un crescendo, tanto da essere definito come il nuovo Sterling. Le sue caratteristiche, lo scatto e i tagli lo portano meritatamente al paragone con il calciatore inglese, il millennial apprezza e impara.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI  >>> Dei sani esempi da seguire per i giovani

Nella Nazionale italiana under 19 ha disputato buone gare, l’Inter ha il rimpianto di averlo fatto partire. Il club nerazzurro potrebbe ripuntare su di lui, Marotta lo acquisterebbe per farlo maturare in prestito al Genoa o a un altro club amico. La Fiorentina si sta inserendo nelle ultime ore, Gnonto sarebbe un elemento ideale nel 4-3-3 di Italiano.