È il fenomeno del momento: tutti vogliono il pezzo pregiato

È il fenomeno del momento: tutti vogliono il pezzo pregiato, scatta la corsa all’acquisto con sfide che diventano sempre più interessanti.

Cuadrado al tiro - foto LaPresse
Figurine e Rookie: una nuova moda per il collezionismo italiano – foto LaPresse

Gennaio diventa il mese delle figurine, i collezionisti sono alle prese con la nuova collezione dei calciatori e spesso la passione coinvolge più generazioni. Dai nonni che collezionavano campioni italiani, ai genitori che avevano in mano altri fenomeni come Maradona e Totti, ai ragazzi dei giorni odierni che maneggiano le stelle di questa Serie A.

I collezionisti guardano con attenzione ai… migliori giocatori, prevedendone addirittura il futuro. La nuova mania in fatto di figurine è la collezione tematica delle rookie, ovvero la prima figurina in assoluto di un calciatore. Qualche anno fa si conosceva in anticipo quando e dove usciva la prima pubblicazione adesiva, ora si fa incetta di raccolte parallele per trovare la rookie del campione, ma anche del potenziale talento.

Un caso curioso che attraversa il collezionismo del nuovo millennio, figurine speciali, nuove card e speciali più laminate sono valutate con attenzione. Il fenomeno rookie, così, diventa dilagante: è difficile trovare a buon mercato le prime figurine dei campioni. Pezzi unici che coinvolgono il mercato “parallelo” tra gli stessi collezionisti che rivendono a cifre incredibile le prime stampe.

Il valore dei campioni da collezionare

Barella Inter fenomeno - foto LaPresse
La prima figurina di Barella risale alle giovanili – foto LaPresse

I calciatori valgono molto sul mercato… e anche su riproduzione adesiva. La rookie è sempre più ambita, può essere a volte in azione oppure a mezzobusto, ci sono due correnti che attraversano questo tema.

Gigio Donnarumma sicuramente entra in questo campo, la sua rookie è quella in azione dell’esordio contro il Sassuolo o quella a mezzobusto della stagione 2015-16? Ci sono altre versioni dei campioni oltre a quelle che vengono pubblicate nel mese di dicembre dalla Panini?

Tanti i dubbi dei collezionisti, come nel caso di Nicolò Barella, la prima rookie risale addirittura a quando giocava nel settore giovanile con le raccolte parallele delle squadre (in quel caso il Cagliari).

Molto più facile individuare quelle dei campionissimi di qualche stagione fa, nel caso di Giorgio Chiellini la prima figurina è datata alla stagione 2003-04 con la maglia del Livorno. Facile anche l’individuazione di Gigi Buffon, nel Parma del 1995-96 compariva come secondo portiere, dopo aver già esordito in Serie A. Il portiere, a distanza di 26 stagioni, lo ritroviamo ancora con la divisa ducale.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Quando la Coca Cola beffò Ronaldo

Il modello rookie si è evoluto, diventato nel frattempo un modo per i collezionisti di scambiare all’inverosimile con i campioni di nuova generazione. Le quotazioni di Haaland e Vlahovic nelle raccolte europee sono alle stelle, rarissimi i primi Ibrahimovic e Cristiano Ronaldo. Tutti i collezionisti fanno la caccia ai campioni che parte dal buon intuito: quale sarà la migliore rookie di questa stagione?