Coppa d’Africa, caccia al talento: i big cambiano maglia

La Coppa d’Africa è un’esposizione di talenti e di campioni che fanno gola a molti club. I calciatori potrebbero trasferirsi proprio nel corso della competizione, le grandi squadre fanno a gara per accaparrarsi il meglio.

Salah orecchio - foto LaPresse
La Coppa d’Africa come ulteriore volano per Salah – foto LaPresse

La competizione più seguita dagli osservatori del mercato in questo momento è la Coppa d’Africa. Le prime gare sono state disputate con calciatori e campioni già in mostra, il Camerun diventa così – per una volta – l’epicentro del mondo calcistico. Gli osservatori di mercato puntano la loro attenzione al continente nero, i campioni delle varie nazionali sono spesso sensibili alle lusinghe dei grandi club europei.

Il mercato può diventare un fattore di disturbo in questa Coppa d’Africa, i commissari tecnici avrebbero voluto addirittura uno stop del calciomercato. Gennaio, però, è ormai un’istituzione per le trattative in tutta Europa, giovani campioni e stelle affermate ne approfittano per mettersi in luce. I campioni africani vogliono nuove sfide, tanti militano in club di media portata, altri invece vogliono trasferirsi in un altro top club sfruttando un contratto in scadenza.

La competizione regala storie di mercato che potrebbero svilupparsi clamorosamente nelle prossime ore, creando scalpore in tutta l’Africa e non solo.

L’ala corre veloce, il mediano pensa piano

Algeria-Tunisia - foto LaPresse
La massima competizione africana mette in big in esposizione – foto LaPresse

La prima storia di mercato che si lega alla Coppa d’Africa è quella di Momo Salah. L’ala del Liverpool è arrivato praticamente a ridosso degli incontri, gli inglesi lo hanno trattenuto quanto più possibile. Un segnale per altro, Salah ha il contratto in scadenza nel 2023, la trattativa per una cessione potrebbe trovare un’accelerata durante la competizione. L’egiziano interessa – e non poco – al Real Madrid, gli spagnoli vorrebbero creare un trio spaziale per la prossima stagione aggiungendo Haaland e Mbappè. L’egiziano è sensibile al richiamo della Liga, dopo anni potrebbe cogliere al volo una nuova occasione di crescita.

Il mercato italiano, invece, si muove soprattutto nel reparto dei centrocampisti centrali. Franck Kessiè è il dilemma che il Milan si porta appresso da un bel po’ di tempo. Il rinnovo appare lontano, la famigerata fumata bianca non avverrà. I rossoneri hanno già gli esempi di Donnarumma e Calhanoglu da mettere in campo: tutti possono andarsene se non sono felici di indossare la maglia del Milan. Nelle ultime ore sembra in vantaggio il Newcastle, club di Premier League che sta praticamente rivoluzionando la squadra grazie a una nuova proprietà.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Il Milan intanto ha problemi in attacco

La Serie A rimarrà invece il campionato del marocchino Amrabat: il mediano della Fiorentina prenoterà il biglietto di ritorno per Torino. Ivan Juric abbraccerebbe un fedelissimo del suo primo Verona.