Il Psg aiuta una squadra italiana, la trattativa decolla

Il Psg fa regali in difesa. La vastità della rosa parigina potrebbe consentire cessioni a costi contenuti e prestiti per consentire a qualche big di giocare con più continuità. Soluzioni importanti per rilanciare qualche elemento sinora un po’ nell’ombra.

Tanti campioni possono essere un problema. Il Psg e poche altre squadre possono dire questo, la vastità della rosa spesso è talmente ampia che addirittura si rischia di dimenticare qualche calciatore lungo il percorso.

abbraccio Psg - foto LaPresse
Il Psg può rinforzare una compagine italiana – foto LaPresse

I francesi hanno fatto collezione di talenti, Leonardo ha spesso comprato con grande facilità e venduto con grande difficoltà. Il Psg deve rientrare prima o poi in qualche parametro finanziario, il bilancio già nella scorsa estate doveva ricevere almeno cento milioni di euro dalle cessioni. Nove, invece, sono stati i mln incassati qualche mese fa, il problema di cassa si ripropone soprattutto in questo particolare momento della stagione.

I talenti sono corteggiati, lo sconto potrebbe essere applicato e l’ingaggio in parte pagato proprio dai francesi. Il Psg avrebbe fretta di vendere, le squadre europee invece attesa nel comprare. Al prezzo giusto si può decisamente spostare qualche elemento.

I francesi invitano alla valigia: un difensore verso l’Italia

Diallo Psg - foto LaPresse
Il centrale del Psg pronto per la Serie A – foto LaPresse

La lista dei partenti è lunga e ampia. Gli italiani sembrano al momento sul sicuro. Gigio Donnarumma è alla sua prima stagione parigina, ha trovato delle difficoltà ma il portiere della Nazionale sapeva benissimo di non avere una titolarità assoluta in Francia. La concorrenza di Keylor Navas è importante, gli servirà per maturare ulteriormente. Marco Verratti invece rimane il leader di centrocampo, la Serie A probabilmente lo accoglierà solamente a fine carriera.

Mauro Icardi è ancora un obiettivo nel nostro campionato, invece, i dubbi sono tanti soprattutto sui mille fattori extracalcistici. Un altro elemento è agli antipodi, piace per la sua umiltà e può essere l’elemento giusto da collocare in una rosa. Diallo è un centrale che serve a molte squadre del nostro campionato, il senegalese deve aumentare i giri del suo motore per restare un calciatore al top.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Anche il Liverpool si rinforza

Nel Psg è in secondo piano, il classe 1996 ha una folta concorrenza davanti in difesa e valuta tutte le piste e i richiami della Serie A. Il Milan lo accoglierebbe volentieri, il nodo dell’ingaggio e di dover trattare proprio con il Psg deve essere superato. La sconfitta contro lo Spezia ha fatto capire come ci sia bisogno di gente lì in mezzo: l’ivoriano sarebbe ideale per bloccare la crisi difensiva dei rossoneri che spingono per il prestito.