Nuovo tradimento in casa Milan: Romagnoli alla rivale

Non solo Kessié: in casa Milan, dopo l’accordo fra il centrocampista e il Barcellona, arrivano altre notizie su un addio imminente di Romagnoli.

In principio Donnarumma e Calhanoglu. Addii pesanti, non solo dal punto di vista tecnico ma anche per un impatto sulle casse del club che si è tradotto in un pesante zero.

Romagnoli - foto LaPresse
Alessio Romagnoli, il Milan deve fare in fretta – foto LaPresse

Portiere e trequartista hanno salutato nel clamore generale, fra le critiche dei tifosi, sia nei confronti dei calciatori che ai danni di una società accusata di non aver fatto il possibile pe trattenerli.

La storia però sembra pronta a ripetersi, e i rumors sono alimentati da diverse voci che vorrebbero due calciatori pronti a lasciare i rossoneri. Su tutti Kessié, dalla Spagna accostato con forza al Barcellona. I blaugrana e lo staff del calciatore avrebbero già un accordo da chiudere con una firma che sarebbe una formalità. In attesa di capire quale sia il giorno del viaggio alla volta della Spagna, anche Romagnoli potrebbe valutare l’addio. 

Sembrano al momento due i club decisi a puntare sul difensore, in una occasione che senza un esborso in favore del Milan sembra ghiottissima. Il centrale potrebbe già firmare visto il contratto in scadenza, ma riflette al momento sulla possibilità di restare in rossonero. Le alternative sono però molto interessanti, e il rischio di un ennesimo addio per approdare alla rivale storica, resta dietro l’angolo. 

Milan, anche Romagnoli potrebbe salutare: la big è pronta all’assalto

Tomori e Romagnoli foto LaPresse
Tomori e Romagnoli, il prossimo anno potrebbero non giocare più insieme – foto LaPresse

Romagnoli è da tempo sulla lista di Tare e Lotito. Il mercato della Lazio si muove spesso sui giovani, gli svincolati e calciatori di talento da lanciare per avere qualità in campo e un tesoretto da rivendere. Il calciatore ci pensa, ma intanto incassa un’altra pesantissima offerta. 

Pare infatti che anche la Juventus sia decisa ad affondare il colpo. Allegri sa bene che Chiellini è condizionato dagli infortuni e anche Bonucci non può garantire le partite che chiede il tecnico. Rugani ha dimostrato anche ieri di avere blackout che non lo rendono del tutto affidabile, e il solo De Ligt non può dare garanzie. Il primo della lista bianconera è Antonio Rudiger, in scadenza al Chelsea e attratto dal ritorno in Serie A. Un solo colpo potrebbe però non bastare e la pista Romagnoli diventa calda. 

La Juve gli offrirebbe un contratto superiore o comunque in linea con quanto chiesto dal suo staff al Milan. Allegri inoltre lo utilizzerebbe molto nelle sue rotazioni, e potrebbe dargli la possibilità di rientrare con forza nel giro della nazionale. Ecco quindi che il Milan è al bivio. Accontentare il calciatore e chiudere subito l’operazione o rischiare un altro addio clamoroso?

Il dubbio è pesante, l’affondo della Juve imminente. In poche settimane l’ennesima trattativa clamorosa potrebbe far infuriare i tifosi rossoneri, o magari convincerli che dopo Calhanoglu e Donnarumma, il club ha sempre la chiave giusta per sostituire i partenti ed essere competitivo.