Ripescaggio Italia ai mondiali, arriva l’annuncio che cambia le cose

In questi ultimi giorni si sta parlando di un possibile ripescaggio da parte dell’Italia di Roberto Mancini per la prossima edizione della Coppa del Mondo, nel frattempo arriva l’annuncio che potrebbe cambiare tutte le carte in tavola

La delusione che i tifosi azzurri hanno maturato una settimana fa contro la Macedonia del Nord è ancora troppo grande e difficilmente può essere dimenticata. Dopo gli ultimi avvenimenti che si sono verificati in Iran, però, potrebbero cambiare un bel po’ di cose visto che arriva un annuncio importante che interessa molto la nostra Nazionale

Roberto Mancini © LaPresse

Italia, possibile ripescaggio per il Mondiale?

Vogliamo essere onesti con i nostri lettori. Le possibilità di un possibile ripescaggio dell’Italia alla prossima edizione della Coppa del Mondo sono pari allo zero. Una soluzione c’era. Quale? Non perdere contro la Macedonia del Nord e disputare la finale playoff contro il Portogallo. Purtroppo si è verificato quello che mai nessuno si sarebbe aspettato. Tra l’altro per la seconda volta consecutiva visto che più di quattro anni fa successe la stessa cosa con la Svezia. Solo che quella degli ultimi giorni fa ancora più male. La colpa degli azzurri è quella di non aver messo tutta la grinta che serviva per vincere una partita fondamentale. Proprio quella che serviva nell’ultimo Europeo vinto (che, a questo punto, ha l’aria di un vero e proprio miracolo). Nel frattempo, però, arrivano delle importanti novità per quanto riguarda il ripescaggio degli Azzurri. A parlare è uno dei membri della FIFA, ovvero Evelina Christillin.

Italia, la FIFA spegne ogni speranza: “Non escluderemo l’Iran

Nazionale italiana © LaPresse

Come volevasi dimostrare è arrivata anche la conferma da parte della FIFA: impossibile che la Nazionale di Mancini possa essere ripescata per andare in Qatar. Le immagini che arrivano dall’Iran, su come hanno trattato le donne che sono rimaste fuori all’impianto sportivo, sono terribili. Tutte, con regolare biglietto acquistato, sono state respinte ai cancelli dell’ingresso. Qualcuna ha provato anche a scavalcare le recinzioni, ma alcune di loro hanno avuto la peggio visto che sono state aggredite con dello spray al peperoncino in pieno viso. Alcune di loro hanno accusato anche un malore.

Un gesto che è stato condannato dalla stessa FIFA che si è sentita tradita dalle promesse non mantenute da parte della Federazione per quanto riguarda l’argomento sui diritti delle donne. Questo episodio, però, non servirà a far cambiare idea alla FIFA. Queste sono le parole da parte della Christillin: “Oggi c’è stata una riunione con tutte le delegazioni che parteciperanno al Mondiale. Non si è mai parlato di una esclusione dell’Iran. Anche se fossero stati esclusi, al loro posto sarebbe andata una nazione asiatica e non europea“. Più chiaro di così. Mettiamoci una pietra sopra e godiamoci i mondiali di novembre e dicembre comodamente seduti dal divano. Di nuovo.