Ripescaggio Italia ai mondiali: ora è scontro, la vicenda si accende

Se ne sta parlando oramai da qualche giorno, ma l’Italia spera ancora di poter essere ripescata per partecipare alla prossima edizione della Coppa del Mondo che si svolgerà tra otto mesi in Qatar: adesso la vicenda entra davvero nel vivo

Come riportato in precedenza se ne sta parlando già da un bel po’ di tempo. Le speranze sono quelle che sono, ovvero pari a zero, però la nostra Nazionale non molla ed è pronta a tutto. Anche ad affrontare un duro “scontro” a distanza con un’altra nazionale che accusa pesantemente la Federazione italiana e non solo. Roberto Mancini ed i suoi calciatori incrociano le dita

Italia, speranza per ripescaggio ©Lapresse

Italia, si riaccendono le speranze per un ripescaggio

Diciamoci la verità: avremmo sicuramente voluto evitare che si arrivasse a questo. L’Italia aveva tutte le qualità e possibilità per fare bene nella semifinale playoff contro la Macedonia del Nord. A parlare, però, è stato il terreno di gioco dello stadio ‘Barbera’ che ha sancito la vittoria agli ospiti. Nessuno può dire nulla visto che gli Azzurri non si sono mai resi pericolosi e quando hanno avuto quelle poche occasioni non le hanno sapute sfruttare. Poche chiacchiere, se la vittoria non è arrivata è solamente colpa nostra. Poi se fosse arrivata la sconfitta contro il Portogallo sicuramente sarebbe stato un altro discorso, ma la versione dei fatti è questa. Si parla di un possibile ripescaggio. Anche in questo caso vogliamo essere chiari: è molto difficile, se non impossibile, che questo possa accadere. Anche se aumentano le voci di una possibile considerazione dell’Italia nel prossimo mondiale che si terrà in Qatar nel 2022. Le speranze, a questo punto non muoiono. Nel frattempo, però, arrivano dichiarazioni pesanti e dure nei confronti dell’Italia da parte di una nazionale che sarebbe a serio rischio.

Italia spera nel ripescaggio, ma l’Iran attacca: “Giocate sporco

Italia, speranza per ripescaggio ©Lapresse

Le terribili immagini che sono arrivate dall’Iran, nell’ultima gara ininfluente contro il Libano vinta dai padroni di casa per 2-0, hanno fatto il giro del mondo. Ovviamente ci riferiamo alla vicenda che le donne, con regolare biglietto acquistato poco prima, sono rimaste fuori ai cancelli. Il motivo? Nessuno lo sa. Forse qualcuno lo sa fin troppo bene, ma preferisce non dirlo.

Non è finita qui visto che alcune di loro sono state attaccate con lo spray al peperoncino causando problemi di vista ed anche malori. Tutto il mondo è contro l’Iran. C’è chi la vorrebbe fuori dai Mondiali. Tra queste anche l’Italia che, a questo punto, spera in un cambio di idea da parte della FIFA che ha condannato questo gesto ma non ha mai parlato di una esclusione. Proprio dall’Iran arrivano attacchi nei confronti della nostra nazionale, accusata di “giocare sporco” e di prendere il loro posto alla Coppa del Mondo.