La favola Maldini si stoppa: Daniel saluta famiglia e società, addio Milan

La favola Maldini nel Milan si sta per interrompere proprio sul più bello. Il figlio del direttore tecnico rossonero è pronto per diventare “grande” e per farsi le ossa, ma in un altro club visto che gli spazi nel ‘Diavolo’ sono ridotti

Alla fine di questa stagione uno dei Maldini è pronto ad andare via dal club di via Aldo Rossi. Si tratta del figlio Daniel che, come era prevedibile, non è riuscito a guadagnarsi uno spazio importante nello scacchiere di Stefano Pioli. In questo momento per lui si aprono non una, ma ben due strade che lo portano direttamente alla Serie A. In quel caso il calciatore avrebbe la possibilità di mettersi in mostra e far vedere a tutti le sue qualità.

Daniel Maldini © Lapresse

Milan, si sta per spezzare la dinastia Maldini

Come riportato in precedenza i tifosi rossoneri possono stare tranquilli visto che il Maldini che andrà via non è Paolo. Quest’ultimo si sta rivelando un ottimo osservatore nel suo nuovo ruolo. Giovani pagati poco e che stanno facendo le fortune della squadra. Una fortuna che, però, è mancata nelle ultime ore in una delle decisive sfide di campionato contro il Bologna. I felsinei sono andati a ‘San Siro’ per cercare di fare male al ‘Diavolo‘. In parte ci sono riusciti visto che hanno raccolto un prezioso punto che serve per la loro classifica. Un punto che, allo stesso tempo, serve in parte alla squadra di Pioli che adesso vede le inseguitrici avvicinarsi sempre di più. Adesso è davvero tutto aperto e lo scudetto può vincerlo chiunque. Nel frattempo, però, tornando al mercato chi è pronto a lasciare il team alla fine di questa stagione è proprio Daniel, pronto per iniziare una nuova avventura e soprattutto per giocare con più continuità visto che in questa stagione ha avuto poco spazio.

Milan, Maldini via ma solo in prestito: sarà ancora Serie A

Daniel Maldini © Lapresse

Pochissime le presenze, la maggior parte da subentrato, ed un solo gol comunque importante in trasferta che ha consentito alla sua squadra di vincere. La regione era la Liguria, la squadra lo Spezia. Ed è proprio dagli ‘Aquilotti’ che il classe ’99 è pronto a farsi le ossa. Con Thiago Motta (se dovesse essere ancora confermato alla guida il prossimo anno) sicuramente avrebbe molta più possibilità di mettersi in mostra e di far vedere a tutti le proprie qualità.

Anche se non è assolutamente da scartare l’ipotesi che porta al Monza. I brianzoli, nel caso in cui dovessero centrare l’obiettivo che porta alla promozione, sono pronti a bussare alla porta del Milan per chiedere in prestito il calciatore.