Milan, un piano per il dopo Ibra: incontro per il doppio colpo

Maldini ha in programma un incontro dopo Pasqua: si discuterà di un attaccante e di un centrocampista, ma il dopo Ibra ha già un nome.

Non dite ad Ibra che il tempo di valutare l’addio al calcio è maturo. Risponderebbe che la sua carriera è ancora lunga, e che la sua esperienza al Milan ha molto ancora da raccontare. Una risposta ormai chiara, nonostante i tanti infortuni e i problemi fisici che infondo non lasciano tranquillo il calciatore e neanche il club.

milan ibra
Maldini ha in mente un piano per sostituire Ibra (LaPresse)

Ecco perché Maldini ha già sfogliato la rosa, alla ricerca di un centravanti con caratteristiche simili a quelle dello svedese. Serve un elemento in grado di alternarsi a Giroud, una punta di peso in grado di garantire reti ma anche di aprire spazi per gli inserimenti dei trequartisti, fondamentali per il gioco di Pioli.

Ecco quindi che nella vasta rosa dei nomi sbuca un profilo a sorpresa. Quello di un attaccante che ha la fila delle corteggiatrici ma che potrebbe ben presto accettare la proposta in arrivo. Ci sarebbe addirittura un incontro in programma, e potrebbe cambiare il futuro dei rossoneri, decisi a tentare il doppio colpo regalando a Pioli l’attaccante ma anche un centrocampista.

Milan, a breve l’incontro per bruciare la concorrenza: si parlerà di una punta e di un centrocampista

maldini massara
Paolo Maldini, Frederic Massara e Antonio Comi (LaPresse)

Pioli ha fatto un nome solo, e nonostante una folta e agguerrita concorrenza, pare che Maldini stia provando ad accontentarlo. Il tecnico rossonero è stanco di cambiare costantemente i piani in attacco e vuole un centravanti che possa negli anni assicurare reti e continuità alla squadra.

Il profilo sembra essere già scelto, e corrisponde a Scamacca. Ha caratteristiche simili a quelle di Ibra, sa fare gol ma anche aiutare la squadra a salire. Un vero combattente, che è ormai pronto al salto di qualità nelle big. Ha provato ad offrirglielo l’Inter, ma il Milan sarebbe pronto ad intromettersi, e punterebbe ad un doppio colpo in casa del Sassuolo. In un incontro che dovrebbe tenersi dopo Pasqua, si parlerà anche di Traoré. 

Pioli avrebbe fatto il suo nome, convinto dalle qualità di un calciatore che segna con regolarità, sa giocare nei due di centrocampo ed è molto incisivo anche sulla trequarti. Il Sassuolo sa bene che per strappare i due gioielli servono offerte interessanti, ma è disposto ad ascoltare le richieste per capire se la proposta del Milan possa o meno avvicinarsi alle valutazioni fatte.

Per l’attaccante serve una cifra attorno ai 40 milioni, e il discorso è simile per il centrocampista, sul quale si muovono anche altri club di Serie A e di Premier. L’incontro darà quindi risposte a Maldini ma soprattutto alle altre squadre, in attesa di capire quali sono le valutazioni di Carnevali. Poi si passerà alle offerte, che il Milan potrebbe essere già pronto a formulare per tentare un doppio colpo clamoroso.