Milan, addio Tatarusanu: scelta italiana per il ruolo di dodicesimo

Calciomercato Milan, la rivoluzione della società rossonera parte direttamente dalla porta. Confermatissimo il portiere titolare Mike Maignan che, al suo primo anno, si è dimostrato di essere all’altezza della situazione

Tanto è vero che il francese è entrato immediatamente nei cuori dei suoi tifosi che si sono immediatamente dimenticati e messi alle spalle quello che Gianluigi Donnarumma ha fatto per loro. Nel frattempo, però, si pensa a chi assegnare il ruolo di secondo portiere nella società. Difficile una possibile riconferma da parte di Ciprian Tatarusanu che, quando è stato chiamato in causa, non ha offerto tutte quelle garanzie che il club si aspettava.

Ciprian Tatarusanu © LaPresse

Tatarusanu, ultimi mesi con la maglia del Milan

Questi potrebbero essere seriamente gli ultimi mesi che Ciprian Tatarusanu trascorrerà al Milan. L’estremo difensore rumeno, nonostante abbia il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno del 2023, difficilmente rimarrà a Milanello anche per la prossima stagione visto che la stessa società ha in mente altre idee e soprattutto sta pensando ad altri calciatori. Come riportato in precedenza il ruolo da titolare non è assolutamente in discussione visto che Maignan ha stregato davvero tutti, dalla dirigenza fino ad arrivare al magazziniere. Quello che non ha convinto proprio è stato l’ex Fiorentina. Poche le apparizioni nel suo periodo con il ‘Diavolo’. Ha giocato molto di più quest’anno quando ha dovuto sostituire, per cause di forza maggiore (infortunio al polso), il suo collega tra campionato e Champions League. Le risposte non sono state del tutto soddisfacenti. Grande parate ne ha fatte (i supporters ricordano benissimo il rigore parato a Lautaro Martinez nel derby in Serie A), come ha fatto anche qualche errore di troppo (tipo la trasferta proprio a Firenze). Adesso il direttore tecnico Paolo Maldini ha segnato nella lista quali sono i calciatori che potrebbero prendere il suo posto. L’unica cosa certa è che devono essere italiani.

Milan, parte il casting per il secondo portiere: idea tutta italiana

Ivan Provedel © LaPresse

Il primo nome sulla lista è quello di Ivan Provedel che, dopo tanta gavetta, finalmente è riuscito a conquistarsi nuovamente la Serie A (dopo l’Empoli). Il classe ’94 sta disputando un ottimo campionato con lo Spezia. Una chiamata del Milan per lui sarebbe un grandissimo sogno, ma allo stesso tempo vorrebbe giocare in una squadra che gli dia continuità. Difficile che il Milan lo faccia visto che crede molto in Maignan.

Molto più semplice arrivare ad Andrea Consigli che, a 35 anni, potrebbe anche decide di accomodarsi in panchina e soprattutto lasciare il Sassuolo dove è un vero e proprio leader sia dei tifosi che della società. Difficile, a questo punto, una conferma da parte del rumeno che è pronto a togliere le sue cose personali dall’armadietto.

Andrea Consigli © LaPresse