Bastoni, prima la salvezza e poi la Champions: trasferimento in Serie A

Simone Bastoni, prima la salvezza aritmetica da conquistare con lo Spezia, poi sarà solamente Champions League: il difensore è pronto al grandissimo salto di qualità visto che a giugno ci sarà l’assalto della big europea nei suoi confronti

In questi due anni in Serie A ha dimostrato di essere all’altezza della situazione. Tanto è vero che si è ben comportato in ogni partita in cui è stato schierato. Sia con Vincenzo Italiano che con Thiago Motta ha fatto vedere a tutti di che pasta è fatto. Non solo ha convinto ed aiutato la squadra ligure a raggiungere la salvezza, ma ha conquistato anche la big che adesso punta tutto su di lui la prossima stagione: ci sarà un vero e proprio assalto

Simone Bastoni © LaPresse

Bastoni, che stagione con lo Spezia

Simone Bastoni è uno degli uomini simbolo in questo Spezia targato Thiago Motta. Partiti come sconfitti e come sicura squadra pronta a retrocedere in Serie B, gli “aquilotti” stanno smentendo tutte le voci che li volevano vicini alla retrocessione. Nonostante il campionato non sia ancora terminato, la situazione in classifica non dovrebbe preoccupare. Anche se nel calcio la parola da usare, in questi casi, è sempre e solo una: “mai dire mai“. Quindicesimo posto in classifica con 33 punti, a 11 lunghezze dalla terz’ultima.

I ragazzi dell’italo-brasiliano possono stare tranquilli, anche se non hanno alcuna intenzione di mollare un centimetro in vista di queste ultime gare. Fino a questo momento della stagione (considerando anche l’unica gara di Coppa Italia) è sceso in campo 29 volte togliendosi la soddisfazione di trovare anche 3 reti e di fornire ai propri compagni di squadra ben 4 assist. Numeri davvero niente male. Si è ripetuto anche al suo secondo anno in massima serie. Dati che hanno convinto il top club a puntare su di lui la prossima stagione.

Dallo Spezia alla Champions: la favola di Bastoni continua

Simone Bastoni © LaPresse

Simone Bastoni non ha nessuna intenzione di smettere di sognare e, aspettando una possibile chiamata in Nazionale da Roberto Mancini per il nuovo ciclo degli Azzurri, il calciatore è entrato nuovamente nel mirino del Milan che già lo stava seguendo da un bel po’ di tempo.

I rossoneri vogliono rinforzare la line a difensiva con il suo arrivo. Un acquisto che farebbe molto contento il direttore tecnico Paolo Maldini che lo apprezza e lo ricorda fin troppo bene, visto che lo scorso anno con un suo gol ha steso proprio il ‘Diavolo’ in casa dei liguri con una bordata da fuori area che ha battuto Donnarumma.