Milan, decisione presa: ha deluso, cessione certa a giugno

Il Milan ha deciso: il calciatore non ha convinto e la cessione è ormai ad un passo. Partirà in estate, due obiettivi per rimpiazzarlo.

Due strade parallele, sulle quali si decide il presente e il futuro del club. In casa Milan il sogno scudetto è più che vivo. Lo testimonia la classifica, l’imbattibilità di Maignan, una difesa difficile da perforare che è la vera arma in più di Pioli.

pioli milan
Stefano Pioli – LaPresse

Mentre il tecnico si concentra sul campo, deciso a concludere la stagione con un traguardo già chiaro in mente, i problemi nel reparto offensivo necessitano di valutazioni immediate. Maldini ha in mente di rivoluzionare il pacchetto dei trequartisti, fondamentale in una squadra che gioca con una sola punta e che in troppe partite ha mostrato problemi nel trovare la via della porta.

Le prestazioni altalenanti di alcuni calciatori potrebbero trasformarsi in trattative per cessioni eccellenti, e dalla vendita di alcuni calciatori dipenderà buona parte delle entrate. Gli obiettivi infatti non mancano, ma la necessità di incassare muove in anticipo il mercato rossonero, con valutazioni già approfondite e richieste in arrivo già ascoltate.

La decisione sulla cessione di un calciatore è già stata presa, e nelle prossime settimane saranno avviati i contatti per chiudere il capitolo e iniziare a mettere insieme il budget da destinare alle trattative future.

Maldini e Pioli hanno deciso: il calciatore è in partenza, due big pronti a sostituirlo

Paolo Maldini
Maldini non ha dubbi sulla cessione (LaPresse)

Un buon avvio, la capacità di giocare in più ruoli e tante occasioni per mostrare a Pioli di essere una pedina fondamentale. Poi un crollo nelle prestazioni, tante prove incolore, anche nell’ultima partita contro il Genoa. Alexis Saelemaekers, dopo un ottimo avvio, non ha mantenuto gli standard richiesti dal tecnico.

In stagione ha macinato kilometri ma in una squadra che ha bisogno dell’apporto in termini di reti e assist da parte dei trequartisti, i suoi numeri non hanno del tutto convinto. Un solo gol, 3 assist e molte prove poco convincenti nelle 32 presenze in Serie A. 

Il belga potrebbe essere oggetto prezioso nel mercato rossonero, e le richieste non mancano. La sua crescita nella prima parte della stagione è stata interessante, e la valutazione per un calciatore prelevato per circa 5 milioni, potrebbe far registrare una importante plusvalenza. Il Milan infatti è a caccia di rinforzi proprio nel ruolo del belga.

Berardi piace da sempre, Lang è un obiettivo concreto, e le ipotesi di innesti sulla corsia occupata al momento dal belga sono il segnale che qualcosa potrebbe muoversi. Saelemaekers riflette quindi, e con lui il club. La giova età potrebbe garantirgli ancora una chance, ma un’offerta in linea con la valutazione di circa 20-25 milioni sarebbe accettata dal Milan, pronto a reinvestire i soldi e a regalarsi un innesto di qualità per rafforzare la batteria di calciatori offensivi a disposizione di Pioli.