Conte gela il Napoli: lo vuole portare al Tottenham

Per il suo Tottenham l’allenatore Antonio Conte vuole pescare ancora in Serie A. A gennaio, dopo gli arrivi dalla Juventus di Dejan Kulusevki e Rodrigo Bentancur, è pronto a fiondarsi anche su un altro straniero che, però, gioca nel Napoli

La Premier League è pronta ad accogliere uno dei talenti della Serie A, anche se in questa stagione non sta rendendo per nulla al massimo. Tanto è vero che nelle ultime giornate sta ricevendo moltissime critiche da parte dei suoi tifosi, per via delle sue prestazioni al di sotto delle aspettative. Anche per demerito suo, gli azzurri vedono allontanarsi i sogni di uno possibile scudetto sempre di più: a giugno è pronta la cessione per uno dei top player.

Antonio Conte © LaPresse

Premier League, Conte pesca ancora in Serie A

Antonio Conte rimane sempre fedele alla Serie A. Nonostante da qualche mese abbia deciso di ripartire nuovamente dalla Premier League, questa volta alla guida del Tottenham, il manager salentino è pronto a bussare alla porta di un top club. Non quello della Juventus dove a gennaio ha speso la bellezza di 70 milioni di euro per portare In Inghilterra Kulusevski e Bentancur. L’intenzione è quella di rinforzare il reparto di centrocampo con un acquisto di qualità. Ed è per questo motivo che è pronto a sondare il terreno, in casa Napoli, per il calciatore che non sta rispettando per nulla le aspettative. Tanto è vero che nell’ultima giornata di campionato è stato bersagliato dai suoi tifosi (anche con qualche fischio) per la cattiva prestazione fornita in campo contro la Roma di José Mourinho che è valsa un pareggio e soprattutto l’addio ai sogni scudetto della squadra partenopea, lasciando a Milan ed Inter la possibilità di lottare fino all’ultima giornata.

Napoli, Conte bussa alla porta per Zielinski: trattativa pronta a partire

Piotr Zielinsky © LaPresse

Dopo undici anni trascorsi in Italia (tra Udinese, Empoli e appunto Napoli), l’avventura del centrocampista polacco può concludersi alla fine di questa stagione. Il classe ’94, frutto anche del fatto che è rimasto vittima della positività al Covid e di alcuni problemi fisici, è stato uno dei peggiori della sua squadra in questa annata. I suoi supporters, però, non lo hanno perdonato. Dipendesse da loro sarebbero pronti a cederlo anche nella prossima finestra di mercato. Un problema che il presidente De Laurentiis non si porrebbe, a patto che nelle sue casse arrivi la cifra richiesta: si parla di 50 milioni di euro per il costo del suo cartellino.