Dalle critiche al boom: offerte da capogiro, addio Inter

L’Inter avrebbe incassato due offerte pesantissime per un elemento che finalmente convince: valutazioni in corso.

Una estate, quella della cessione di Lukaku e Hakimi, passata a riflettere e reperire calciatori per non gettare all’aria il lavoro svolto negli ultimi anni. Un’altra, la prossima, in cui gli assalti non mancheranno dopo un gran lavoro svolto da tecnico e club.

Inzaghi inter
Simone Inzaghi, tecnico dell’Inter (LaPresse)

Inzaghi ha trovato la chiave giusta. Ha incassato la fiducia del club, lavorato a testa bassa anche nei momenti più duri e plasmato una squadra che aveva bisogno di grande fiducia. Il suo percorso si è trasformato in una lotta Scudetto ancora aperta in cui i nerazzurri hanno una marcia in più, in una Supercoppa alzata al cielo e in una finale di Coppa Italia contro la Juventus.

Il bilancio è interessante, e in attesa di capire come finirà la stagione, Marotta registra i progressi in campo, si gode i frutti di un momento delicato trasformato in successi, e attende le chiamate in arrivo. Saranno tante, perché fra i meriti di Inzaghi c’è la gestione di una rosa valorizzata in ogni singolo elemento. Anche per quelle pedine che ad inizio stagione non avevano convinto incassando critiche, e che ora invece diventano oggetti preziosi del mercato. Fra le tante offerte in arrivo c’è infatti un duello per assicurarsi un calciatore in grande crescita. Con una terza incomoda pronta all’assalto.

Inter, offerte da capogiro per il calciatore: Inzaghi e Marotta riflettono

inter dumfries
Denzel Dumfries, Milan Skriniar e Marcelo Brozovic (LaPresse)

Dall’Inghilterra sono sicuri. Ci sarebbero due club pronti a bussare in casa dell’Inter con una proposta molto convincente per chiudere l’affare. Gli obiettivi sono putati su Denzel Dumfries, partito con qualche dubbio, con l’etichetta non semplice di sostituto di Hakimi, e ora in grande crescita.

Le sue prestazioni lo hanno pian piano reso un elemento di grande affidamento. Corsa, muscoli, un apporto in fase offensiva e un chiaro miglioramento anche nel dare una mano alla difesa. L’olandese si sta trasformando in un esterno completo, e soprattutto è fra i pochi in giro per l’Europa a coprire tutta la fascia. Ecco perché l’Inter potrebbe incassare offerte pesanti e valutare i sondaggi in arrivo.

In stagione l’olandese ha numeri interessanti. Quattro reti e 5 assist su 28 presenze in Serie A, un servizio vincente anche in Champions e più in generale progressi importanti nonostante le difficoltà nel capire ciò che richiede un calcio molto tattico come quello italiano. Il percorso di crescita è quindi compiuto e due grandi club non lo hanno dimenticato. Tuttosport afferma infatti che sul calciatore ci sarebbero il Tottenham e il Bayern Monaco. 

In Inghilterra rilanciano anche l’interesse dell’Arsenal, e la cifra proposta ai nerazzurri sarebbe molto interessante. Con un offerte fra i 35 e i 40 milioni di euro Marotta rifletterebbe e avrebbe realizzato l’ennesima clamorosa plusvalenza. Prelevato dal Psv per circa 14 milioni, l’esterno potrebbe portarne in cassa più del doppio. I nerazzurri attendono, e intanto Raiola, procuratore dell’olandese, ascolta le proposte. Per il prezzo giusto l’affare potrebbe decollare ma l’Inter valuta l’esplosione di un calciatore sempre più incisivo e importante per Inzaghi.