Ribaltone Gasperini: l’Atalanta ha già pronto il sostituto

In caso di addio a Gasperini l’Atalanta avrebbe già pronto un nome per sostituirlo. Qualcosa si muove e il club riflette. 

Gasperini non si discute e non si tocca. Lo hanno ribadito più volte a Bergamo, e forse lo pensano anche adesso. Il lavoro svolto dal tecnico negli ultimi anni, insieme ad una società capace e lungimirante, è sotto gli occhi di tutti.

Gasperini
Gian Piero Gasperini (LaPresse)

Record, presenze in Champions, grandi match. La Dea si è trasformata in una realtà europea, e, cosa ben più complicata, lo ha fatto stabilmente, ottenendo i complimenti di grandi allenatori fra i quali Guardiola. Una dimensione diversa quindi, ottenuta grazie alla valorizzazione dei giovani e ad un calcio spumeggiante.

La chiamano magia, che in qualche modo però sembra essere sparita. Basta questo per discutere Gasperini? Probabilmente no, ma dopo tanti anni si sa che nel calcio gli addii sono dietro l’angolo, anche quelli più dolorosi. Ci pensa il club, forse anche il tecnico, e sarebbe anche lecito dopo un legame ricco di successi che nell’ultimo anno però ha incontrato tanti ostacoli. In caso di addio però, la società avrebbe già bene in mente cosa fare, e anche il tecnico, apprezzatissimo, non farebbe difficoltà a trovare nuove e ambiziose opportunità.

Atalanta, in caso di addio a Gasperini c’è un profilo già scelto

Gasperini
Gian Piero Gasperini (LaPresse)

Il nome di Gasperini è stato negli ultimi giorni accostato anche al Napoli nonostante la posizione di Spalletti sia un po’ più solida. L’allenatore di sicuro non resterebbe senza un’opportunità di grande valore. Lo ha meritato grazie alla capacità di valorizzare calciatori  e di cambiare il volto e le ambizioni di un club.

Proprio per questo l’Atalanta riflette su una scelta che potrebbe per certi versi essere possibile, ma di sicuro difficile da prendere. Tutto in bilico quindi, nonostante la possibilità concreta che tutto possa restare invariato, e non sarebbe una scelta di sicuro rischiosa. L’impressione però è che il prossimo mercato, fra movimenti di tecnici e calciatori, potrebbe incidere sulla scelta.

In caso di addio, o della volontà di Gasperini di cambiare aria, l’Atalanta non vorrebbe farsi trovare impreparata e potrebbe valutare l’opportunità di portare a Bergamo Juric. Sarebbe un passaggio naturale di consegne fra un allenatore, il granata, che ha imparato tutto dal maestro, ma che cura molto anche l’aspetto difensivo in maniera impeccabile. Tutto sarà quindi deciso in estate, o forse dalle ultime giornate, che potrebbero cambiare il corso della storia a Bergamo.