Trattativa ben avviata, Gollini torna in Italia: nuovo addio alla Premier

Pierluigi Gollini non sta vivendo assolutamente una stagione da protagonista con la maglia del Tottenham. Sperava di poter rubare il posto al capitano Hugo Lloris, ma non c’è stato assolutamente verso per far cambiare idea ai suoi allenatori

In primis Nuno Espirito Santo e poi Antonio Conte. Nessuno dei due, infatti, gli ha concesso la fiducia che molto probabilmente si aspettava. Nulla di tutto questo, pochissime le apparizioni ufficiali con gli ‘Spurs‘. Adesso si sta per concretizzare il suo ritorno in Italia dove avrebbe la possibilità di giocare con molta più continuità: in particolar modo per il club che è pronto ad avviare una trattativa importante per assicurarsi le sue prestazioni

Pierluigi Gollini © LaPresse

Gollini, stagione in panchina al Tottenham

Probabilmente si aspettava di giocare con maggiore continuità o almeno giocare qualche partita in Europa. Nulla di tutto questo visto che per Pierluigi Gollini questa stagione non è stata per nulla fortunata a livello di presenze. Nessuna presenza in Premier League. Dieci le apparizioni tra Conference (comprese anche le qualificazioni), Fa Cup e Carabao Cup. Undici le reti subite e solamente in due occasioni è riuscito a mantenere la sua porta inviolata. Sicuramente dei numeri non all’altezza della situazione. Lo sa bene lo stesso classe ’95 che non vede l’ora di cambiare aria a fine stagione. Ricordiamo che si trova in Inghilterra in prestito visto che è di proprietà dell’Atalanta. Già sta preparando le valigie visto che alla scadenza del suo contratto (30 giugno) ritornerà in Italia. Non le disferà visto che a Bergamo hanno deciso di puntare su uno dei migliori portieri della Serie A come Juan Musso. Interessa al club che punta di partecipare ad una prossima competizione europea la prossima stagione. Non solo: lo stesso è alla ricerca di un portiere visto che la situazione che sta vivendo non è assolutamente delle migliori.

Gollini, ritorno in Italia possibile: sarà ancora Serie A

Pierluigi Gollini © LaPresse

Gollini vuole ritornare a giocare con continuità. D’altronde è il desiderio di qualsiasi calciatore sulla faccia della terra. Non accetta il ruolo di secondo ed è pronto a rimettersi nuovamente in gioco. In Italia le porte sono aperte per lui, in particolar modo per quanto riguarda la Lazio di Maurizio Sarri che è alla ricerca di un estremo difensore. Reina e Strakosha andranno via, i biancocelesti puntano all’ex Manchester United e Verona per quel ruolo. Non è assolutamente da escludere che la trattativa possa essere avviata nelle prossime settimane.