Incontro a Casa Milan: cessione decisa, è già addio ai rossoneri

Il Milan pianifica già la prossima stagione ed è pronto ad una cessione eccellente: tanti club vigili per piazzare il colpo.

Pianifica, studia, esamina video e calciatori in giro per il mondo. Paolo Maldini è l’uomo in più in casa Milan. Il suo lavoro, in tandem con quello di Massara, ha garantito al club una crescita nei risultati e nel valore della rosa.

Maldini e Massara
Maldini e Massara (LaPresse)

Il tutto si è tradotto in un primo posto in classifica da blindare in questo rush finale, ma intanto a Casa Milan già pianificano le mosse per la prossima stagione. Pioli ha necessità di rinforzi, e soprattutto il club vorrebbe fare un altro step, sbarrando le porte alle società che bussano per gli uomini che hanno brillato in questa stagione per poi ampliare e migliorare la rosa.

Ecco quindi che il primo passo sarà ascoltare le proposte per quei calciatori che non hanno convinto. Io rossoneri sperano di ottenere un tesoretto destinato a diventare la base per il prossimo mercato, e allo stesso tempo meditano di alleggerire il monte ingaggi per liberare spazio e puntare a nuovi innesti.

Da questa osservazione nasce il nuovo mercato, che prenderà vita nelle prossime settimane ma è già stato pianificato dal club. C’è un budget, una rosa di nomi funzionali al progetto tattico di Pioli e alla strada intrapresa dalla società. Che punta alla linea verde. Prima di tutto però bisogna cedere, e in tal senso i nomi sono già stati individuati. Uno su tutti.

Il Milan lo cede e i club sono in fila: decisione già presa

milan
Paolo Maldini © LaPresse

Tredici presenze in Serie A, 3 in Champions e una in Coppa Italia. Un bilancio magro per un calciatore che il Milan ha voluto a tutti i costi. Tiemoué Bakayoko non è riuscito a ripetere quanto fatto nella prima esperienza in rossonero e poi al Napoli. Fra infortuni e una condizione fisica non del tutto brillante, il possente francese ha vissuto una stagione sfortunata.

Il Milan riflette quindi, e attende di capire quali saranno le mosse in una mediana che sarà oggetto di importanti valutazioni sul mercato. L’addio di Kessié si tradurrà in almeno un innesto di qualità, e nonostante ormai si sia delineato un reparto in cui Tonali e Bennacer sono insostituibili, un altro colpo è necessario. Maldini e Pioli riflettono, decisi a valutare quali sono le opportunità e soprattutto su quale tipo di calciatore puntare.

La sensazione è che in estate arriverà un altro calciatore in grado di spezzare il gioco avversario con spiccate caratteristiche fisiche e di contenimento, e poi un elemento in grado di fare da collante fra la mediana e attacco con qualità. Per questo motivo le porte sembrano chiuse per Bakayoko che però non teme. Il francese ha infatti molti estimatori in giro per l’Europa e sarebbe pronto ad ascoltare offerte, che potrebbero arrivare anche dalla Serie A.