Radu, l’errore costa caro: Inzaghi lo fa fuori, sistemazione già trovata

Ionut Radu, l’errore effettuato nell’ultima giornata di campionato contro il Genoa potrebbe costare molto caro al portiere. Un “liscio” che getterebbe tutto quello fatto di buono, in un anno, alle ortiche: lo scudetto, adesso, diventa difficile

Anche se la classifica parla chiaro: tra il Milan e l’Inter c’è solamente un punto di differenza. Mancano ancora quattro giornate al termine. Ovviamente sia l’una che l’altra aspettano qualche passo falso per approfittarne e salire o allungare al comando della classifica. Per quanto riguarda il futuro dell’estremo difensore, però, pare che sia già segnato: il tecnico Inzaghi lo ha già scaricato. Sistemazione già trovata per lui.

Ionut Radu © LaPresse

Radu, una settimana che non dimenticherà mai

Una settimana che difficilmente potrà dimenticare. Tanto è vero che avrà fatto sicuramente fatica a dormire la notte di quel Bologna-Inter che potrebbe costare molto caro ai nerazzurri. Una sconfitta maturata grazie ad un suo errore nel finale. Un “liscio” che i tifosi della ‘Beneamata’ lo ricorderanno per tutta la vita. A maggior ragione se questo può significare la fine di un sogno o di uno scudetto-bis. Schierato dal primo minuto tra lo scetticismo generale, il classe ’97 ha dovuto prendere il posto di Samir Handanovic in porta (infortunio per lo sloveno). Mancano ancora poche ore alle 18 di domenica quando i nerazzurri scenderanno in campo contro l’Udinese (alla ‘Dacia Arena’), ma non è ancora chiaro se il capitano riuscirà a recuperare per la 35ma giornata. Quello che è sicuro, invece, è che Radu si è giocato le possibilità anche di rimanere come secondo la prossima stagione. Difficilmente verrà riconfermato. Errore a parte, non ha mai convinto il suo allenatore che gli ha sempre preferito il classe ’84. Anche in Coppa Italia dove avrebbe potuto avere più spazio. Solo due le presenze in stagione e quattro reti subite. Numeri da incubo.

Radu, soluzione trovata: addio Inter, possibile arrivo nella neopromossa

Ionut Radu consolato da Joaquin Correa e Alex Cordaz © LaPresse

In molti lo hanno detto sui social: ha sicuramente bisogno di giocare. Fare il secondo all’Inter non è affatto un compito facile. Specialmente, adesso, che il prossimo anno arriverà André Onana che prenderà il posto da titolare. Da valutare, invece, la posizione di Handanovic che è in scadenza. Radu andrà via. Per lui si prospetta un prestito ad una possibile neopromossa per la prossima stagione: si tratta del Monza di Silvio Berlusconi e Giovanni Stroppa che lotterà, fino all’ultima giornata, per la promozione diretta nella massima serie.