Allegri ha dato l’ok: lascia la Juventus dopo un solo anno

Allegri e il club continuano a lavorare per cambiare volto alla Juventus: cessione decise, una su tutte e dopo un solo anno in bianconero. 

Max Allegri non perde tempo. Il suo progetto va avanti, con due tappe importanti e una missione in vista della prossima stagione.

Calciomercato Juventus, addio nel 2023 deciso
Allegri © LaPresse

In attesa di capire se la Coppa Italia renderà meno amara la stagione, che con il terzo posto porterebbe maggiore capacità d’investimento al club, l’allenatore ha già scelto le prossime mosse. Il riscatto di Chiesa è solo un primo passaggio, ma arriveranno altre perdine più funzionali al gioco dell’allenatore. Aperta quindi la caccia a due centrocampisti. Il primo potrebbe essere un giovane, da scegliere fra Rovella, Miretti e Fagioli, tutti talenti che la Juve vuole lanciare.

L’altro sarebbe invece un profilo più internazionale. Il sogno resta Milinkovic Savic, Jorginho un altro obiettivo più che concreto, ma prima bisogna vendere o comunque sfoltire una rosa che non ha convinto. Piazzare i giocatori sul mercato non sarebbe solo un modo per alleggerire il monte ingaggi, ma anche per reperire liquidità da immettere nuovamente sul mercato.

Juve, cessione decisa: il calciatore lascia il club in estate

allegri kaio jorge
Allegri, Landucci e Kaio Jorge (LaPresse)

Le valutazioni sono quindi in corso, e Allegri è deciso a non guardare in faccia a nessuno senza disperdere però il talento di alcuni calciatori in rosa. Alcune pedine, ormai è chiaro, non hanno convinto. Arthur potrebbe essere oggetto di scambio, o comunque una pedina che in caso di un’offerta giusta, magari dall’Arsenal, sarebbe ceduta senza grossi rimpianti.

Anche Alex Sandro per la proposta giusta partirebbe, ma una decisione su un altro brasiliano è stata già presa. Kaio Jorge, giunto a Torino da predestinato, non è riuscito ad ambientarsi. Un periodo per capire il calcio italiano il club lo aveva messo in conto, poi però l’infortunio ha condizionato la seconda parte della stagione, in cui l’attaccante avrebbe forse potuto trovare maggiore spazio.

La Juve però punta forte sul brasiliano, e non avrebbe alcuna intenzione di privarsene. Ecco perché la società e il tecnico avrebbero deciso di accettare quelle offerte per il prestito che a gennaio sono state rispedite con forza al mittente. Dal Cagliari al Granada, passando per la Sampdoria, la Salernitana e il Marsiglia, diversi club hanno chiesto informazioni alla Juventus.

La scelta è quindi fatta, e le società si mettono in fila per dare spazio ad un brasiliano chiamato ad una stagione importante. Quella che chiarirà se l’ex Santos è pronto per diventare un calciatore da Serie A, e soprattutto da Juventus.