Rinnovo del prestito, arriva l’annuncio: affare Milan

Il Milan pronto ad annunciare il primo affare: le parole del presidente chiariscono i dettagli e il futuro del calciatore. 

Un futuro in Serie A da scrivere con la speranza del titolo, e poi due mesi di mercato dal quale i tifosi si aspettano molto.

milan
Paolo Maldini © LaPresse

Il Milan si concentra sul campo, consapevole che dalle prossime partite arriveranno risposte non solo sulla stagione attuale, ma anche sulla capacità di investire in quella futura. Vincere lo scudetto vorrebbe dire imporre un altro salto di qualità con la volontà ferrea di aprire un ciclo.

Per questo Maldini si sta dedicando ad una serie di operazioni che potrebbero bruciare la concorrenza su alcuni obiettivi o comunque delineare le uscite in base alle indicazioni di Pioli. Sono diversi i calciatori che non conoscono ancora il loro futuro. Grandi nomi, ma anche elementi che hanno giocato meno, e potrebbero liberare spazio in rosa e nelle casse del club.

Fra questi c’è un elemento cresciuto fra i rossoneri, che potrebbe nuovamente partire sempre però sotto il controllo del club, deciso fortemente a rivalutare fra qualche anno le prestazioni di un calciatore forte, ma bisognoso di una squadra che possa dargli spazio e continuità.

Milan, affare fatto? L’annuncio non lascia dubbi

maldini massara milan
Maldini e Massara – Foto LaPresse

A chiarire gli aspetti di una trattativa che potrebbe ben presto chiudersi è il presidente del club che tratta con il Milan. Si tratta di Joe Tacopina, numero uno della Spal, che in una intervista a The Italian Football Podcast, ha chiarito le intenzioni della sua squadra. Alla domanda sul futuro di Lorenzo Colombo, talento del Milan in prestito proprio ai ferraresi, e alla possibilità di riaverlo in rosa per un’altra stagione, il presidente è stato chiaro.

“Stiamo parlando di un attaccante che siamo intenzionati a trattenere ancora per un altro anno” ha dichiarato prima di svelare un contatto con Maldini e Massara. “Abbiamo parlato con loro – ha ammesso Tacopina -, ed è evidente da parte di tutti che Colombo è un ragazzo di 19 anni che dopo una sola stagione da titolare ha bisogno di spazio e tempo per emergere”.

Poi il chiarimento sulle intenzioni della Spal. “Colombo è un talento incredibile, un bravo ragazzo che lavora sempre sodo. La nostra intenzione è di trattenerlo anche per la prossima stagione, ma dipende tutto dalla strada che il Milan prevede per lui”. Resta però la sensazione che sarà l’attaccante a valutare eventuali altre offerte, comunque con la consapevolezza che la Spal è una squadra in cui la prossima stagione potrebbe regalargli la definitiva consacrazione nel calcio italiano.