Ora non ci sono più dubbi: la firma con il Milan arriverà a giorni

Il Milan ha deciso e trova la strada aperta dallo staff del calciatore: la firma è prevista nei prossimi giorni.

Limpido, trasparente e con idee chiare. Paolo Maldini ha fatto breccia nel cuore dei tifosi rossoneri. Non solo per un titolo vicino, ma anche per la capacità di seguire una linea precisa, anche davanti ad addii eccellenti.

Paolo Maldini Milan
Paolo Maldini (LaPresse)

Il suo lavoro si è trasformato in una crescita tangibile non solo nei risultati, ma anche nella solidità di un club che vuole fortemente riappropriarsi sul campo di quel blasone storico. Ecco perché il lavoro in casa rossonera non si ferma mai. Domenica sarà il giorno del probabile titolo, i 90 minuti attesi con ansia e con una festa già pronta. Intanto però Maldini lavora, e fra le tante trattative di mercato già imbastite, è pronto a chiuderne una importantissima.

Pioli è stato chiaro, vuole fortemente puntare sul calciatore, che per caratteristiche, voglia e prestazoni, ha dimostrato di essere non solo un elemento da Milan, ma anche una pedina sulla quale puntare ad occhi chiusi per il presente e il futuro. Maldini è quindi pronto, e sta per accontentarlo.

Milan, l’affare è fatto: si chiude col difensore

Pioli
Stefano Pioli © LaPresse

La pratica è sul tavolo di Maldini da tempo. L’ha spinta Pioli, ma c’erano pochi dubbi sulla possibilità di chiudere l’affare immediatamente. Kalulu ha infatti convinto tutti. In un reparto in cui i dubbi sono stati tanti dopo l’infortunio a Kjaer e i problemi di Romagnoli, il tecnico ha trovato la chiave giusta. Non sono solo i numeri a dargli ragione, ma soprattutto le prestazioni di Tomori e di Kalulu, prelevato per una cifra bassissima, e ora centrale di dimensione europea e marcatore implacabile, anche contro i migliori attaccanti della Serie A.

Il rinnovo è quindi un passaggio scontato, e l’accordo è ormai praticamente fatto. Il calciatore incasserà un ritocco importante sull’ingaggio e si legherà al club fino al 2026. Sarebbero questi i dettagli della stretta di mano fra le parti, sulla quale c’erano pochi dubbi.

Pioli avrà quindi una difesa di grande affidabilità, che perderà di sicuro Romagnoli ma potrebbe essere arricchita con l’innesto di Botman. Un passo in avanti in termini di qualità molto importante e un primo capitolo sistemato per Maldini, che poi si concentrerà sul sostituto di Kessiè è probabilmente su un bomber di razza.