Colpo di scena, ci ha ripensato: no alla cessione, resta alla Juve

Il calciatore resta alla Juve: la cessione sembrava praticamente fatta ma arriva il colpo di scena. Allegri intanto ha una idea. 

Gli scenari cambiano, e la Juve riflette. Il mercato non è infatti per niente chiuso, e dopo una serie di innesti di grande livello, è tempo di cessioni.

Nedved juve
Pavel Nedved (LaPresse)

Allegri i nomi li ha già fatti al club, e dalle trattative in uscita dipende anche l’extra budget per completare i reparti. Il tecnico chiede un regista e avrebbe messo in cima alla lista Paredes, vorrebbe capire se c’è la necessita di intervenire sulle corsie esterne e valuta anche l’innesto di un altro difensore. Poi c’è il nome di Morata a tenere banco in casa Juve, resta in piedi anche Zaniolo, e i soldi in arrivo da De Ligt, investiti in gran parte per Bremer non bastano di certo.

Ecco quindi che le uscite saranno fondamentali, soprattutto per alleggerire il monte ingaggi. In tal senso i bianconeri lavorano su alcune cessioni, ma non tutti i calciatori accettano le richieste del club. Una su tutte, che sembrava praticamente chiusa, sembra saltata. Il calciatore ha infatti una idea differente da quella della società, che prova a rimediare con una soluzione ben precisa.

Juve, salta la cessione di un calciatore ma…

Calciomercato Juventus, addio in vista
Allegri © LaPresse

La stretta di mano c’era praticamente già stata, con conferme anche dal club che attendeva il calciatore. Niente soldi per i bianconeri, ma un risparmio consistente sull’ingaggio. Quella trattativa che era da considerare praticamente chiusa fra i bianconeri e la Sampdoria per Marco Pjaca si sarebbe però fermata.

Al calciatore non dispiacerebbe tornare a Genova, ma sarebbe arrivata una chiamata che sta cambiando gli accordi. I liguri avevano proposto un contratto di tre anni, e i 900 mila euro garantiti per il passaggio al club sarebbero stati al momento rifiutati. Il motivo? Abbastanza chiaro.

Pare infatti che nelle ultime ore si sia mossa la Dinamo Zagabria. L’idea di tornare in patria sta stuzzicando l’attaccante che preferirebbe ascoltare la proposta in arrivo prima di decidere. La Juve quindi fa da spettatrice ad una trattativa che potrebbe diventare ben presto concreta e ufficiale. I bianconeri non sono felici di questa lunga attesa, e lo è meno ancora Giampaolo. Il tecnico della Samp qualche giorno fa ha chiarito le difficoltà in un mercato che per i blucerchiati è ancora fermo, e anche quel calciatore che sembrava il primo rinforzo, potrebbe a questo punto sfumare.

Impostazioni privacy