Napoli, Spalletti spazientito: scelto il vice Osimhen

Il Napoli deve sicuramente continuare ad attivarsi in questa sessione estiva di calciomercato. Lo chiedono soprattutto i tifosi che non sono per nulla entusiasti di questa campagna che sta effettuando la società partenopea

Gli arrivi di Kim, Olivera e Kvaratskhelia (anche se questi ultimi due sono stati annunciati già nel mese di gennaio) potrebbero anche non bastare per far ritornare l’entusiasmo nella piazza partenopea. Gli addii di cinque membri che hanno scritto pagine importanti nel club non si possono, di certo, dimenticare da un giorno all’altro. Ed è per questo motivo che il tecnico Spalletti vuole che la dirigenza si attivi sempre di più. In particolar modo con l’arrivo di un attaccante che faccia da vice a Victor Osimhen.

Luciano Spalletti © LaPresse

Napoli, tifosi delusi: Spalletti di più

Nella serata di mercoledì 27 luglio gli azzurri sono scesi in campo nell’amichevole contro i turchi dell’Adana Demirspor. Ovvero la squadra in cui gioca Mario Balotelli (a segno su calcio di rigore) ed allenata da un altro italiano e napoletano doc, Vincenzo Montella. 2-2 il risultato finale. Sarà pur sempre calcio di luglio, ma comunque tra poche settimane inizia la nuova stagione di Serie A e la squadra ancora deve attivarsi sul mercato. Sono arrivati solamente tre calciatori e ne sono partiti più di cinque. Urge assolutamente investire sul mercato. Lo sanno gli stessi tifosi che, a prescindere dal risultato, non sono rimasti per nulla entusiasti di come hanno giocato i loro beniamini. Spalletti lo sa e chiede che si intervenga, quanto prima, sul mercato e non ridursi all’ultimo giorno. Il suo obiettivo è quello di avere la squadra al completo prima del 13 agosto, ovvero il giorno in cui prenderà il via il campionato. In particolar modo un attaccante che potrebbe prendere il posto di Andrea Petagna, possibile partente in casa partenopea.

Napoli, se Petagna va via Arnautovic è l’obiettivo numero uno

Marko Arnautovic © LaPresse

Marko Arnautovic entra nella lista dei desideri da parte degli azzurri. In realtà è sempre stato un pallino della società di De Laurentiis, L’austriaco, la passata stagione, ha vissuto il suo migliore anno: da protagonista e soprattutto da capocannoniere del Bologna. Il suo periodo felsineo potrebbe durare anche solamente un anno, visto che la chiamata di un grande club è pronta nuovamente ad arrivare. I rossoblù sono disposti anche a cederlo, a patto che arrivi una offerta congrua: si preferirebbe puntare sul cash, ma una contropartita tecnica sarebbe gradita al tecnico Mihajlovic.

 

Impostazioni privacy