Moise Kean, Ancelotti lo blinda: “Tornerà all’Everton, ci servirà”

kean everton ancelotti
Moise Kean (GettyImages)

L’inizio stagionale di Moise Kean al PSG ha impressionato anche Ancelotti, il quale ha già parlato del futuro del calciatore: tornerà all’Everton il prossimo anno.

L’attaccante italiano ha già segnato più gol della scorsa stagione. E’ sceso in campo 8 volte, 4 presenze a squadra. Già, perché ha cominciato il nuovo anno calcistico con la maglia dell’Everton, mettendo a segno due gol. Tuttavia, in squadra c’era troppa concorrenza e allora: adieu! Moise Kean ora veste la divisa del PSG e nelle ultime due gare tra Ligue1 e Champions ha messo a segno due doppiette. In totale 6 reti in 8 presenze, ed è solo l’inizio.

Potrebbe interessarti anche >>> Milan, Brahim Diaz può restare: la richiesta del Real per il riscatto

Kean, il PSG è solo una parentesi: Ancelotti lo vuole pronto per il prossimo anno con l’Everton

Kean ha solo momentaneamente salutato i suoi compagni dell’Everton. I Toffies hanno hanno ceduto in prestito il calciatore perché l’investimento fatto lo scorso anno è stato importante. Per questa ragione Ancelotti ha dichiarato: “Ho voluto che Kean fosse ceduto in prestito secco perché la prossima stagione giocherà di nuovo con noi – e ha aggiunto – Abbiamo voluto cederlo in prestito affinché giocasse molto di più, per avere più occasioni. Sta dimostrando di avere stoffa e sono convinto che ci sarà molto utile per il prossimo anno“.

Champions League, Kean e Manchester United da record
Moise Kean (GettyImages)

Al Paris Saint-Germain, il giovane attaccante ex Juve si sta ritagliando spazi importanti, anche a causa dell’indisponibilità di Icardi, e nei prossimi impegni anche Neymar sarà fermo ai box. Kean si sta giocando le sue carte e lo sta facendo al meglio. L’obiettivo sarà quello di tornare alla corte di Ancelotti con esperienza e consapevolezza in più. Inoltre, adesso ha una grande opportunità per insidiare il posto da centravanti della Nazionale Italiana, diviso tra Belotti e Immobile. Le gerarchie di Mancini possono cambiare per l’europeo.

Potrebbe interessarti anche >>> Champions League: Kean da record, goleada Manchester United