Gignac eroe d’America: il Tigres graffia Los Angeles e vince la Champions Concacaf

Gignac trascina il Tigres sul tetto d’America: Los Angeles sconfitto in rimonta, la Champions Concacaf è dei messicani. 

Nel giorno in cui riparte l’NBA, in America termina l’edizione della Concacaf Champions League. Ad Orlando, a porte chiuse, si disputa la finale tra Tigres e Los Angeles. Messico-USA, per chiudere la stagione 2019/20 segnata dal COVID.

Nessuna delle due ha mai alzato la coppa continentale. Il Tigres UANL ci è andato vicinissimo negli ultimi 5 anni per ben 3 volte. Invece, per il Los Angeles FC è la prima finale di Champions della sua breve storia (fondata nel 2014).

Potrebbe interessarti anche >>> Champions Concacaf, pugno a un allenatore: le foto della maxi rissa

Tigres-Los Angeles, Rossi spaventa i messicani: Gignac la ribalta

gignac tigres
Gignac capocannoniere e miglior giocatore Champions Concacaf (GettyImages)

La partita resta equilibrata nella prima frazione. Mancano clamorose occasioni, in virtù del freno a mano tirato da parte di entrambe le squadre che non si espongono a rischi inutili. Cambia musica, invece, nel secondo tempo. Il Los Angeles di mister Bradley parte decisamente meglio, capitanato da un ispirato Carlos Vela. Al 60′ la sblocca Diego Rossi, con uno splendido pallonetto al volo che scavalca il portiere avversario. Gli americani passano in vantaggio.

Si rivede lo spettro di un’ennesima sconfitta in finale, sarebbe la quarta per il Tigres. Sarebbe troppo. Allora, il club messicano comincia ad attaccare a testa bassa, trovando il gol del pari su corner grazie alla spizzata di testa di Ayala. Completamente in bambola il Los Angeles, subisce l’offensiva avversaria. Al minuto 84′ arriva la svolta del match con Gignac, il quale colpisce di prima intenzione il pallone al limite dell’area e sorprende il portiere Vermeer.

E’ il gol vittoria, il gol che vale il titolo della Champions. Il gol che spedisce il Tigres in Qatar per il mondiale per club. Il gol che gli permette di superare Vela e conquistare un altro titolo di capocannoniere di un torneo. L’attaccante è il primo francese a vincere la Concacaf Champions League e viene incoronato miglior giocatore della rassegna.