Milan-Juventus, da Bettega a Shevchenko: i dieci gol più belli – Video

Milan-Juventus, Ancelotti, Inzaghi, Shevchenko: i 5 gol rossoneri più belli
Milan-Juventus, Ancelotti, Inzaghi, Shevchenko: i 5 gol rossoneri più belli

Milan-Juventus, i cinque gol più belli dei rossoneri e dei bianconeri negli scontri diretti disputati a San Siro. Emozioni e prodezze indimenticabili

Milan-Juventus è la grande sfida della sedicesima giornata di Serie A. Dopo il 4-2 dello scorso luglio, il Milan potrebbe vincere due partite di fila in Serie A contro la Juventus per la prima volta dal 2010.

La Juve arriva a questa partita dietro ai rossoneri per la prima volta da novembre 2015. Le due squadre non pareggiano dal febbraio 2012.

Il Milan va a segno da 17 partite interne consecutive di Serie A, record per i rossoneri dal 2010. Negli anni Duemila, il 40% delle vittorie dei rossoneri è maturata con Andrea Pirlo in campo. Per l’allenatore della Juve, al bivio decisivo della stagione, non sarà una partita come le altre. Per entrare nel clima della sfida riviviamo i grandi gol di Milan e Juventus negli scontri diretti a San Siro.

Leggi anche – Pirlo, Milan-Juventus già decisiva: il destino passa ancora da San Siro

Milan-Juventus, il video dei gol rossoneri più belli

Milan-Juventus, il video dei gol rossoneri più belli
Milan-Juventus, il video dei gol rossoneri più belli

Nei cinque gol memorabili del Milan, rientra il tuffo di Graziano Mannari che inaugura così la doppietta nel 4-0 del 12 marzo 1989 tra gli “olé” dei tifosi rossoneri. Un anno e mezzo dopo, il 30 dicembre del 1990, una leggenda che questa sfida l’ha vissuta con entrambe le squadre continua a scriverne la storia. Quel giorno Carlo Ancelotti si prende la scena e gli applausi per un tiro al volo dal limite. Il marchio sul 2-0 finale per i campioni d’Europa.

C’è naturalmente l’esercizio di pensiero veloce e di tecnica di Shevchenko che nel 2001 ha segnato quello che per molto è il suo gol più bello con la maglia del Milan, un pallonetto da una posizione improbabile che lascia tutti di stucco. Compreso Buffon a cui meno di due anni dopo avrebbe segnato il suo gol più importante, il rigore decisivo in finale di Champions League.

Leggi anche – Nazionale, i 110 anni della maglia azzurra: storia e curiosità

Nel marzo di quel 2003, Pippo Inzaghi mette la firma sulla prima vittoria da ex contro la Juventus. Segna proprio lui, su assist di geometrica eleganza di Pirlo. Inzaghi ringrazia, si gira sulla pressione di Montero e la fa passare nello spazio stretto che Buffon non può coprire. Infine, da applausi la prodezza di Manuel Locatelli che, una settimana dopo il suo esordio da professionista, stampa il gol della vittoria il 22 ottobre 2016.

PER IL VIDEO DEI GOL – CLICCA QUI

I gol più belli della Juventus nelle sfide a San Siro

I gol più belli della Juventus nelle sfide a San Siro
I gol più belli della Juventus nelle sfide a San Siro

La breve antologia dei gol bianconeri a San Siro non può che partire con il colpo di tacco di Bettega del 31 ottobre 1971. Con quella prodezza, si prende anche i complimenti del “Paròn” Nereo Rocco, tecnico del Milan che avrebbe dato battaglia ai bianconeri per tutta la stagione. La Juve infatti domina lo scontro diretto 4-1, ma vincerà il campionato solo per un punto.

Il più grande spettacolo matura però negli anni Duemila. La combinazione Del Piero-Trezeguet vale di fatto lo scudetto del 2005, poi revocato. “Pinturicchio” pennella in rovesciata, il francese è nel posto giusto al momento giusto, e non è una novità.

Leggi anche – Zaccagni, la rovesciata show conquista il Milan: l’offerta dei rossoneri

Il 20 settembre 2014, è Carlos Tevez a far cadere il Milan a San San Siro. Allegri, esonerato dai rossoneri a gennaio, si prende la prima rivincita. Al 71′ nello stretto Tevez riesce a scambiare con Pogba, raccogliere in velocità il tocco di ritorno, e togliere il tempo ad Abbiati, tra i tanti doppi ex della partita.

PER IL VIDEO DEI GOL – CLICCA QUI

Nella cinquina non può non rientrare la serpentina di Rabiot nell’ultimo confronto diretto, anche se ha finito per risvegliare il Milan e portare alla rimonta da 0-2 a 4-2 nell’ultima mezz’ora.

Ma c’è anche un’altra rete, bella e importante insieme. E’ la centesima in Serie A di Gonzalo Higuain, che apre così la doppietta da tre punti per il 2-0 della stagione 2017-18. Sul pallone in verticale di Dybala, in un attimo brucia Romagnoli, si coordina e incrocia. Donnarumma si allunga, ma non basta. Higuain non aveva segnato ancora al Milan con la maglia della Juventus.