Pirlo, Milan-Juventus già decisiva: il destino passa ancora da San Siro

milan juventus pirlo
Andrea Pirlo (GettyImages)

Andrea Pirlo guiderà la sua Juventus a San Siro per affrontare il Milan: una sfida piena di adrenalina che si preannuncia già decisiva per la corsa scudetto. 

Nel giorno dell’Epifania va in scena un big match di tutto rispetto. A San Siro, per il 16° turno di campionato, il Milan ospita la Juventus. Da una parte la prima in classifica, l’imbattuta e arrembante squadra rossonera; dall’altra un gruppo che alterna prestazioni convincenti e giornate poco bianche e solo nere, come contro la Fiorentina.

Qualcuno già la chiama sfida scudetto. E’ una prova di maturità, senza dubbio, per entrambi i club e allenatori. Pioli deve consolidare il primo posto e dovrà preparare l’ennesima partita, ma decisamente più difficile, senza il suo miglior giocatore ancora out per infortunio. Mentre, Pirlo ha bisogno di una vittoria che rilanci la Juve e che possa ridare fiducia all’intero ambiente. Un passo falso, invece, sarebbe deleterio per il morale e per la classifica.

Potrebbe interessarti anche >>> Zaccagni, la rovesciata show conquista il Milan: l’offerta dei rossoneri

Milan-Juventus, Pirlo contro il suo passato: lo scudetto passa da San Siro

Pirlo, numeri peggiori di Sarri e Allegri (Getty Images)
Andrea Pirlo (Getty Images)

Per Andrea Pirlo si tratta della prima gara da allenatore al San Siro di Milano. Per la prima volta in vita sua, in questo stadio non scenderà in campo a pennellare assist, ma dovrà dirigere i suoi ragazzi. Lì dove ha vinto tutto con la maglia rossonera, sopratutto in ambito europeo, affronterà il suo vecchio Milan, che di vecchio ha ben poco. Infatti, è tra i club con l’età media più bassa d’Europa. Una squadra con poca esperienza, ma con tanto carattere, che sta facendo cose straordinarie in questa prima parte di campionato.

Pirlo potrà fare affidamento sulla propria stella, uno dei pochi che brilla costantemente di luce propria anche quando le cose vanno male. Cristiano Ronaldo, capocannoniere della Serie A, avrà il compito di trascinare i suoi compagni alla vittoria e dovrà fare i conti contro una delle migliori difese del campionato.

La Juventus dovrà anche invertire un piccolo trend negativo. Nel 2020, i bianconeri non hanno mai vinto contro i rossoneri: una sconfitta in campionato e due pareggi in semifinale di Coppa Italia. Una tendenza contraria a quanto visto negli anni ’10 del secolo in corso, in cui la Juve ha dominato in lungo e in largo contro il Milan. Dunque, una partita che si prospetta piena di tensione. Ha un peso diverso da qualsiasi altro match. Si affrontano le squadre più titolate d’Italia alla Scala del calcio, purtroppo priva di pubblico. Ma lo spettacolo in campo non mancherà.