Euro 2020, quante stelle fra i ct: Mancini e Shevchenko nella top 11

43
Euro 2020, quante stelle fra i ct: Mancini e Shevchenko nella top 11
Euro 2020, quante stelle fra i ct: Mancini e Shevchenko nella top 11

La top 11 degli allenatori sulla panchina delle nazionali qualificate per Euro 2020

Uno spettacolo, una parata di stelle. In campo e in panchina. Euro 2020 la prossima estate metterà di fronte non solo i migliori calciatori del continente. Si sfideranno anche campioni del passato, passati nel ruolo di commissari tecnici delle nazionali. Questa una possibile formazione ideale dei ct.

La squadra sarebbe schierata con un 4-4-2. In porta il russo Cherchesov, ct dal 2016, quattro volte campione nazionale da calciatore con lo Spartak Mosca.

Leggi anche – Serie A, che spettacolo: media gol più alta d’Europa. I numeri

De Boer guida della difesa

Il ministro della difesa non può che essere l’olandese Frank De Boer, pilastro dell’Ajax con cui ha vinto cinque Eredivisie una Coppa Uefa e una Champions League, ottenendo poi in panchina i principali successi da allenatore. Con lui, al centro della difesa ci sarebbe il protagonista del rinnovamento della nazionale inglese, Gareth Southgate, spostato in questo ruolo all’inizio della sua esperienza all’Aston Villa. Avrebbe poi vinto la Coppa di Lega, e perso la finale di Coppa UEFA, con il Middlesbrough.

A destra giocherebbe Steve Clarke, scozzese che ha giocato undici anni al Chelsea vincendo anche la Coppa delle Coppe del 1998, l’anno del Mondiale di Francia. Era l’ultima competizione internazionale a cui la Scozia si era qualificata prima di questo europeo.

Menzione d’onore a sinistra per Marco Rossi, artefice del capolavoro dell’Ungheria. Da terzino sinistro, ha conquistato una promozione in Serie A con il Brescia e giocato poi con la Sampdoria. In carriera anche esperienze all’estero in Messico all’América e in Germania all’Eintracht Francoforte.

A centrocampo, sarebbe essenziale un equilibratore di intelligenza tattica. Insomma, un Didier Deschamps che da giocatore ha vinto un Mondiale, un Europeo, due Champions League con due squadre diverse (Marsiglia nel 1993, Juventus nel 1996) e tre scudetti in Serie A.

Lo affiancherebbe Roberto Martinez, ct del Belgio, che ha debuttato nella Liga nel 1993 con il Saragozza per poi passare nel 1995 al Wigan. Al primo anno segna 13 gol in Third Division e viene eletto nella squadra ideale dell’anno della categoria. Dopo esperienze non felici al Motherwell e al Walsall, diventerà capitano dello Swansea.

Leggi anche – Euro 2020, il quadro definitivo dei gironi dopo gli spareggi

Giggs ispira, coppia d’attacco da sogno: la top 11 dei ct di Euro 2020

Giggs ispira, coppia d'attacco da sogno: la top 11 dei ct di Euro 2000
Giggs ispira, coppia d’attacco da sogno: la top 11 dei ct di Euro 2000

Le ali, con facoltà di occupare liberamente gli spazi di mezzo, sarebbero Luis Enrique e Ryan Giggs. Il gallese, bandiera del Manchester United dal 1991 al 2004, ha giocato 963 partite, segnato 169 gol e servito 162 assist in Premier League.

Nel suo palmares tredici campionati, due Champions, quattro FA Cup. quattro Coppe di Lega. E’ allenatore della nazionale dal 2018.

Lo spagnolo ha conquistato tre volte la Liga (con il Real nel 1995, con il Barcellona nel 1998 e nel 1999), una Coppa delle Coppe con i blaugrana.

La coppia d’attacco farebbe sognare tutti i tifosi. L’ispiratore sarebbe il ct azzurro Roberto Mancini, miglior marcatore nella storia della Sampdoria in Serie A, recordman di presenze e trionfi in Coppa Italia (tra le altre cose). Il bomber sarebbe Andriy Shevchenko, secondo cannoniere più prolifico di sempre del Milan.

Leggi anche – L’Italia Under 21 conquista l’Europeo: gli azzurrini battono il Lussemburgo